Arrampicare nel Lazio, le falesie più belle si raggiungono da Roma | GoodTrekking

Arrampicare nel Lazio, le falesie più belle si raggiungono da Roma

Benedetto Sensini  | 07 Mag 2023
Arrampicata nel Lazio, le falesie alle porte di Roma

La città eterna è conosciuta per tantissime cose. Per la sua storia, per la sua cultura, la cucina e le arti e per le sue tradizioni. Sicuramente meno conosciuta rispetto al Colosseo, però, è la sua tradizione sportiva dell’arrampicata. Un fenomeno relativamente recente che sta attirando migliaia di persone nella capitale. Ad oggi sono veramente tante le palestre di arrampicata aperte nella capitale e sembra che questo sport stia contagiando un po’ tutti. E come dare torto ai tanti romani che scelgono questa bellissima attività, soprattutto considerando le tantissime possibilità di arrampicare in falesia nel Lazio, a due passi da Roma. Il Lazio è infatti uno dei posti più belli per arrampicare nella zona dell’Appennino centrale. Ma non solo, non tutte le falesie si trovano ai piedi delle montagne dell’Appennino e alcune potrebbero addirittura sorprendere. Ecco le falesie più belle vicino Roma e nel Lazio.

Arrampicare a due passi dal mare: tra Sperlonga e Gaeta e le altre falesie del basso Lazio

Arrampicata a Sperlonga nel Lazio, le falesie alle porte di Roma

Il litorale romano, soprattutto nell’area tra Gaeta e Sperlonga offre tantissime possibilità di arrampicare su roccia alle porte di Latina, a poco più di un’ora di macchina da Roma. Si arrampica direttamente sulle scogliere nei pressi del mare, come nel caso delle vie presso la Bocca del Drago e sul Pilastro di Ponente a Sperlonga. Andando verso Gaeta si trovano tante altre falesie, tra cui quelle alla spiaggia dell’Arenauta e le vie mozzafiato della Montagna Spaccata, a picco sul mare. Avvicinandosi al Circeo, oltre alle vie sul monte stesso, un’altra falesia molto apprezzata è quella del Monte Leano. Scendendo da Roma verso l’entroterra montano del basso Lazio ci si può avventurare nelle falesie della Ciociaria, nell’area di Frosinone e anche delle pareti di Norma, tra le più apprezzate in tutto il Lazio, al confine tra il comune di Roma e quello di Latina.

Le falesie ad est di Roma, il Monte Guadagnolo e i Monti Simbruini
Arrampicata a Subiaco nel Lazio

Uscendo dalla Capitale in direzione est ci si dirige verso le pareti d’arrampicata al confine con l’Abruzzo, spingendosi verso l’Appennino centrale. A poco più di un’ora di macchina da Roma si trova la prima falesia, tra le preferite dai romani, situata sul Monte Guadagnolo con decine di vie da scegliere per una giornata di arrampicata estiva. Spingendosi oltre, andando in direzione dei Monti Simbruini si trova Subiaco, un bellissimo paese montano che conserva i resti di una villa di Nerone. A poca distanza dal paese, verso le montagne si trova l’area di arrampicata omonima; anche qui la scelta è vasta, anche se la difficoltà delle vie è leggermente più alta rispetto al Monte Guadagnolo.

Poggio Catino e Grotti, le falesie nel reatino

Sopra Roma, nei pressi della conca reatina e della città di Rieti si trovano due aree molto conosciute e apprezzate per l’arrampicata sportiva. Si tratta della zona di Poggio Catino, dove si trovano l’omonima falesia oltre a quelle vicine di Roccantica e dell’Eremo di San Michele al Tancia. L’altra zona è invece proprio a ridosso di Rieti in località Grotti. Qui, parecchie vie dal 5a fino all’8b offrono moltissime possibilità per gli arrampicatori di medio e alto livello. A poca distanza, nella valle vicina, anche nell’area della Fortezza si possono trovare una decina di vie attrezzate.

Le vie d’arrampicata vicino Civitavecchia

A poco più di un’ora di macchina, o di treno, da Roma si trova Civitavecchia, famosa per essere il porto commerciale della Capitale. Sopra Civitavecchia, nella zona di Tolfa, si trova una falesia molto conosciuta e caratterizzata da pareti portata di tutti. Si tratta della falesia di Ripa Majala: con vie che vanno a partire 4a e non arrivano oltre il sesto grado di difficoltà è un ottimo luogo per una prima uscita in parete, anche autunnale, per mettere finalmente alla prova l’allenamento in palestra.

Benedetto Sensini
Benedetto Sensini


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur