Mare in inverno: i 5 percorsi trekking migliori in Italia

mare in inverno
I cinque percorsi italiani dove godere della bellezza del mare in inverno

Protesa tra quattro mari (Ligure, Tirreno, Ionio e Adriatico), l’Italia è uno dei paesi in cui maggiormente è possibile fare trekking sul mare in inverno. I paesaggi affascinanti del Bel Paese, clamorosamente belli in estate, si rivelano anche nella stagione fredda forieri di viaggi ed escursioni.

Ideali nelle giornate di sole, ma perfetti anche in quelle grigie e con la tipica foschia dei mesi freddi, questi cinque itinerari offrono esperienze indimenticabili.

Mare d’inverno, i percorsi trekking da non perdere

I Faraglioni di Capri

Faraglioni di Capri
I Faraglioni di Capri sono una delle “immagini” italiane più conosciute all’estero

Attrazione irresistibile per chi ama la natura, gli scogli capresi emergono dalle acque blu dell’isola partenopea offrendo un colpo d’occhio di grande suggestione. Partendo dalla costa antistante, si arriva dapprima a Stella, unito alla terraferma per poi passare al Faraglione di Fuori, alto 104 metri. Il piccolo Faraglione di Mezzo è famoso per la scenografica cavità a forma di arco che emerge dall’acqua con una lunghezza di oltre sessanta metri.

Più defilato dai precedenti si trova il Monacone, la cui denominazione deriva dalla presenza delle foche monache che un tempo popolava le sue pendici. Da non perdere una sosta presso il Belvedere di Tragara, da cui è possibile arrivare alla bellissima Grotta di Matermania. Gli amanti della botanica non trascureranno una visita ai Giardini di Augusto che, con le sue terrazze fiorite, costituisce una delle attrazioni di questo percorso.

L’Isola di Montecristo in Toscana

montecristo, mare in inverno
La magia del mare in inverno tocca anche l’isola di Montecristo, la più remota dell’Arcipelago toscano

Imponente, solitaria e silenziosa, Montecristo è l’isola più lontana dell‘Arcipelago Toscano e si trova a circa 22 miglia davanti all’Isola d’Elba. Una camminata attraverso i suoi sentieri a picco sul mare offre indimenticabili emozioni a chi ama la natura selvaggia e incontaminata.

L’atmosfera magica e seducente che si respira in questo piccolo paradiso terrestre in gran parte impervio e inaccessibile rappresenta la principale attrattiva del luogo. Ogni anno soltanto mille visitatori sono ammessi a visitare la Riserva Naturale dell’Isola. Lo si fa guidati, attraverso un trekking di oltre sei ore che consente di immergersi in ambienti naturali di rara bellezza.

Partendo da Cala Maestra è possibile percorrere uno dei bellissimi sentieri escursionistici che, attraverso ampie zone di Macchia Mediterranea, porta verso l’interno dell’isola.

Mare d’inverno. Il Sentiero dei Tubi in Liguria

trekking in inverno portofino
Da Portofino parte il “Sentiero dei Tubi”, ideale per fare trekking sul mare in inverno

Attraverso il tracciato dell’antico acquedotto di Camogli si snoda un itinerario piuttosto impegnativo, ma talmente suggestivo da essere considerato uno dei più affascinanti della regione.

Percorrendo buie gallerie scavate nella roccia, intervallate a meravigliose terrazze panoramiche, chi decide di avventurarsi su questo percorso può immergersi nel suggestivo Parco Naturale di Portofino, famoso per i suoi borghi marinari che si inseriscono in una cornice naturale pittoresca e selvaggia. Le falesie a picco sul mare offrono la possibilità di apprezzare interessanti formazioni geologiche tipiche del territorio.

La Scala dei Turchi in Sicilia

Scala dei Turchi
La suggestiva Scala dei Turchi in Sicilia

Forgiata dalla forza di vento, pioggia e onde, la Scala dei Turchi è un’ampia zona di falesia bianca a Realmonte in Sicilia. Già da tempo è nato un movimento che vuole candidarla come Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Percorrendo i suoi saliscendi è possibile ammirare le meravigliose spiagge poco frequentate di questa parte dell’isola, e la suggestiva bellezza delle rocce bianche delle formazioni calcaree.
L’itinerario non presenta grandi difficoltà ed è particolarmente adatto durante la stagione invernale per evitare il caldo intenso dei mesi estivi. La denominazione Scala dei Turchi deriva dal fatto che anticamente i pirati di quel paese, approdando in Sicilia, trovavano riparo e nascondiglio proprio nelle grotte argillose di questa zona.

Mare d’inverno nel Parco Naturale San Bartolo sull’Appennino

gabicce monte
Da Gabicce Monte parte il percorso del San Bartolo

Posto al confine tra Romagna e Marche, il Parco Naturale del Monte San Bartolo viene considerato una meta ideale per i cultori del trekking sul mare, dato che la sua localizzazione consente di ammirare stupendi panorami dell’Adriatico.

Comprendente numerose falesie alte fino a 200 metri alternate a fitte zone boschive con una vegetazione tipica della Macchia Mediterranea, il Parco si distingue per la presenza di sentieri di facile percorribilità. Nella zona sono presenti anche interessanti reperti archeologici, tra cui i resti di una villa romana ancora ben conservata.

Partendo da Casteldimezzo, un piccolo borgo situato nei pressi di Gabicce Monte, si procede verso il monte attraversando alcuni piccoli centri molto caratteristici, tra cui Fiorenzuola di Focara e Santa Marina Alta. Una volta arrivati all’interno dell’area naturalistica, gli escursionisti possono ammirare scenografici scorci paesaggistici, caratterizzati da improvvise visioni del mare.
Durante la stagione invernale è preferibile utilizzare un adeguato abbigliamento in quanto la zona è particolarmente ventosa.

GoodTrekking

GoodTrekking