Barrea: il lago e i percorsi di trekking più belli

lago di barrea
Lago di Barrea, escursioni trekking in Abruzzo

Nel cuore del Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise c’è un lago azzurro, circondato dalle montagne e situato nella zona dell’Alto Sangro (in provincia de L’Aquila): è il lago di Barrea. Oltre a numerosi percorsi per il trekking e le escursioni, di tutte le difficoltà e durata, ci sono borghi da visitare sulle sponde del lago, monasteri e tante possibilità per il birdwatching e le ciaspolate invernali.

In questo articolo scopriamo tutti i percorsi di trekking e le escursioni più belle da fare sul lago di Barrea, incluse quelle guidate per godersi al meglio le eccellenze naturalistiche dell’area. Abbiamo selezionato percorsi adatti a tutta la famiglia (turistici) e percorsi per gli escursionisti, compresi gli itinerari più belli tra quelli difficili.

Lago di Barrea

Il lago di Barrea è un lago artificiale in Abruzzo. Nasce nel 1951 dallo sbarramento del fiume Sangro per la costruzione di una centrale idroelettrica.

Il lago è alimentato dal fiume Sangro e dai torrenti Rio della Valle, Rio Acqua dei Monaci e Profulo. La profondità arriva a 35 metri, stretto nella valle con una larghezza di massimo 500 metri. Tra i Monti Marsicani (a sud del Monte Marsicano, a ovest del massiccio del Monte Greco e ad est dei Monti della Meta), sul lago si affacciano anche i bellissimi borghi di Civitella Alfedena e Villetta Barrea, oltre a quello di Barrea che dà il nome allo specchio d’acqua.

La zona umida del lago è inserita dal 1976 nella lista della convenzione di Ramsar, per la protezione delle zone umide e in particolare dell’avifauna e dei suoi habitat. Insieme all’abbondanza di fauna ittica ci sono infatti specie di uccelli migratori e nidificanti, come il maestoso airone cenerino.

La vegetazione delle sponde del lago è rigogliosa, con salici che si interrompono a tratti, lasciando spazio alle aree aperte, un tempo coltivate. Sulla riva sinistra c’è un bel bosco misto di cerro, con qualche presenza di salici e pino nero da rimboschimento.

A frequentare le rive del lago ci sono orsi cervi e lupi, oltre al rarissimo Osmoderma eremita, un coleottero minacciato e protetto che emette un ferormone che odora di frutta per attrarre le femmine.

Percorsi trekking Barrea

Quali sono i percorsi più belli da fare a Barrea e dintorni? Qui di seguito abbiamo selezionato i percorsi più belli tra cui un percorso difficile che può essere articolato anche in un trekking di più giorni (adatto ad escursionisti esperti dotati dell’equipaggiamento da trekking e del giusto allenamento).

Il primo che proponiamo è il percorso difficile di poco più di 16 km. Tocca quota 2286 metri e disegna un anello passando per il Lago di Barrea, la vetta del Monte Rotondo e di Monte Greco. Si passa anche accanto ad un faggio monumentale magnifico e a una grotta da visitare. Qui trovate il tracciato da scaricare.

Anche il percorso per la vetta del Chiarano è difficile e offre scorci meravigliosi sui Monti della Meta e sul Lago di Barrea. Qui il tracciato.

Proseguiamo con un percorso facile: l‘anello di Barrea. Questo anello non fa il giro del lago, ma ne costeggia una riva con scorci sullo specchio d’acqua. Si parte dal parcheggio a pagamento nei pressi del lido dei Safini. Con il sentiero I3 si raggiunge Civitella Alfedena dove si può visitare l’area faunistica del lupo. Poi con il sentiero I4 e J2 si chiude l’anello.

Un altro percorso più lungo (quasi 10 km) percorre la stessa riva del lago, con vari affacci e possibilità di accesso allo specchio d’acqua. Stavolta però si raggiunge la sorgente Jannaghera, partendo da Civitella. Qui trovate il tracciato.

Segnaliamo poi un percorso molto breve che percorre un tratto di sponda del lago e si inoltra nelle strade di Villetta Barrea per poi raggiungere il vecchio ponte sul Sangro partendo dal bosco di cerri.

Percorsi per le famiglie a Barrea

La zona di Barrea e del lago di Barrea offre numerosissime possibilità per le passeggiate con tutta la famiglia. La Camosciara è forse uno dei luoghi più belli da visitare anche con i bambini. Ci sono numerose attività proposte e un sentiero molto facile.

Il sentiero parte a pochi passi dal centro di Cittadella di Alfedena, all’inizio del Sentiero G1 del Parco. Ci sono 2,5 km di strada asfaltata e 500 metri di sentiero. La Camosciara un tempo riserva di caccia (di camosci per l’appunto), oggi è uno dei posti più belli per osservare il cervo e le sue tracce.

Un altro sentiero turistico adatto anche alle famiglie con i bambini è il sentiero 14 con partenza da Civitella Alfedena.

Il sentiero K6 che inizia sopra Barrea è un sentiero escursionistico, ma anche questo adatto anche ai bambini, se abituati a camminare. Attraversa la meravigliosa Val di Rose, zona di camosci. Il sentiero l1 della Val di Rose la attraversa completamente, fino al Rifugio Forca Resuni.

Tutti i sentieri del Lago di Barrea

Qui di seguito riportiamo la lista di sentieri segnati ed itinerari della zona:

  • J1: Convento dei Monaci – Fonte Sambuco (1 ora)
  • J2: Colle Ciglio – V. Jannanghera (1 ora)
  • J3: Colle Ciglio – Ponte nuovo di Civitella Alfedena (1 ora)
  • J4: Colle Ciglio – P.te del Diavolo (1 ora)
  • J5: Fonte Canavelle – Rocca Chiarano (3 ore)
  • J6: Valle lanara – L. Pantaniello (3 ore)
  • J7: Fonte Peschio di Creta – Lago Pantaniello (3 ore)
  • J8: Ponte del Diavolo – Scontrone (3 ore)
  • K1: Fonte Sambuco – Alfedena (3 ore)
  • K2: Fonte Sambuco – Lago della Montagna Spaccata (1 ora e mezza)
  • K3: Valico di Barrea – Valico Altare Tartaro (5 ore)
  • K4: Valico di Barrea – Lago Vivo (3 ore)
  • K5: Sorgente delle Donne – L. Vivo (2 ore)
  • K6: Fonte Sambuco – Rifugio Forca Resuni (3 ore)
  • JN1: Sentiero Natura ‘Centro Rapaci

Escursioni guidate al lago di Barrea

Sul sito ufficiale del parco sono selezionati e promossi alcuni tour ed escursioni guidate per apprezzare il meglio della natura e della storia di questo paesaggio. In ottobre sono numerose le escursioni alla scoperta dei canti d’amore dei cervi numerosi nell’area, il cosiddetto bramito. In e-bike o bicicletta manuale si può percorrere un giro ad anello del lago. E poi ci sono i tour di bearwatching, alla scoperta delle tracce e della presenza dell’orso marsicano.

Qui trovate tutti i tour guidati intorno al lago di Barrea proposti dal Parco nazionale di Abruzzo Lazio e Molise.

Birdwatching al Lago di Barrea

Il lago di Barrea è un punto di sosta importante e di alimentazione di svassi maggiori, tuffetti, alzavole, fischioni e moriglioni. Nel periodo degli accoppiamenti si può assistere alle danze di corteggiamento curiose e spettacolari degli svassi. In tutte le stagioni si possono osservare aironi, germani reali e gallinelle d’acqua. Le possibilità per il birdwatching sono innumerevoli.

Commenti