Arcipelago della Maddalena, trekking in Sardegna

Arcipelago della Maddalena
Arcipelago della Maddalena, trekking tra le isole sarde

Sulla costa nord-settentrionale della Sardegna, andiamo alla scoperta del famoso Arcipelago della Maddalena, al largo della Costa Smeralda.

Una galassia di isole, isolotti, rocce, scogli, cale, insenature e spiagge incontaminate. Per un luogo da sogno non serve fuggire ai Caraibi. Basta restare nel Bel Paese e godersi l’armonia e la meraviglia del mare e dei paesaggi di casa nostra.

Mappa

Un’immersione nella natura incontaminata

Sette le isole maggiori immerse in un mare turchese dalle acque cristalline che hanno reso celebre la Sardegna in tutto il mondo.

Un vero gioiello naturale che è stato dichiarato Parco Nazionale nel 1994. Vi sono comprese le isole della Maddalena, Caprera, Budelli, Santo Stefano, Santa Maria, Spargi, Razzoli.

Tra le isole maggiori, Caprera è famosa per aver ospitato Garibaldi durante il suo esilio. Gode di tanta notorietà anche la Spiaggia Rosa di Budelli dove vigono forti vincoli di conservazione che vietano l’approdo, l’accesso all’arenile e alla zona di mare antistante.

Arcipelago della Maddalena
Arcipelago della Maddalena, un tuffo nella natura incontaminata

A differenza della vicina Costa Smeralda sinonimo per eccellenza della mondanità turistica, l’Arcipelago della Maddalena ha scelto di essere in antitesi. Ha scelto di rifugiarsi nella sua naturalità.

Ad eccezione dell’isola di La Maddalena dove sorge un grande centro abitato, l’agglomerato di Stagnali a Caprera e circa 20 abitazioni in una ristretta area di Santa Maria abitate solo nel periodo estivo, il resto degli isolotti è del tutto disabitato e conserva per oltre 180 km un aspetto spartano, rimasto intatto da oltre due secoli.

Il tour dell’Arcipelago della Maddalena sarà una vera immersione in una natura incontaminata.

Un percorso dalle tinte azzurre del mare e dal verde della macchia mediterranea in una sorprendente varietà naturalistica tra oltre 700 specie vegetali e più di 50 endemiche.

Un’escursione che passo dopo passi riserva grandi sorprese agli escursionisti e non smette mai di emozionare.

Sui sentieri dell’Arcipelago della Maddalena per assaporare la natura

Sono veramente tanti i sentieri che ci portano alla scoperta dei luoghi magici e affascinanti dell’Arcipelago della Maddalena. Il Parco ha stilato sette itinerari “ufficiali” segnalati con un’apposita cartellonistica in legno, su sentieri battuti e segnalati.

Un’opera certosina, l’ha definito l’ente che ha voluto regalare a tutti i trekker una maggiore e migliore fruizione dell’area protetta.

Alcune zone delle isole, infatti, sono visitabili solo con le guide che accompagnano gli escursionisti non solo in prossimità della Spiaggia Rosa di Budelli, ma anche sul sentiero che conduce a Cala Coticcio, sull’isola di Caprera.

Arcipelago della Maddalena - Mare
Arcipelago della Maddalena, tra i sentieri delle tinte azzurre e verdi

Gli itinerari proposti dal Parco si snodano interamente sull’isola di Caprera e sono per lo più percorsi brevi con dislivelli minimi, percorribili senza nessun allenamento particolare: dalla spiaggia di cala Portese al Monte Tejalone, dalla Diga del Ferracciolo a Poggio Zonza, dalla Fortificazione di Candeo verso il sentiero Punta Crucitta – Candeo e alla fortificazione di Arbuticci.

E poi ancora si può percorrere il sentiero che da Cala Napoletana porta a Cala Crucitta. Tutti percorsi molto facili, della durata di un’ora dal forte impatto naturalistico. Il periodo migliore per queste passeggiate è sicuramente l’autunno e la primavera, con il clima mite e poca gente in giro. Ritagliarsi un piccolo spazio per assaporare da vicino la natura non sarà difficile.

Di indubbio interesse, a Caprera, i luoghi legati a Garibaldi come il “Compendio Garibaldino”, dove si può visitare la casa dell’eroe italiano e i cimeli a lui appartenuti.

Ma all’Arcipelago della Maddalena non c’è solo Caprera. Affascinanti sono l’isola di Razzoli divisa da quella di Santa Maria, solo da un canale dalle acque cristalline molto stretto.

E poi ancora le altre tre grandi sorelle: l’isola di Santo Stefano, l’isola di Spargi e la più famosa e grande La Maddalena.

Per chi voglia fare poi una full immersion po’ optare per la visita in barca dell’intero arcipelago.

Avatar

Francesca Bloise