In puglia c’è un lago che ti porta direttamente su Marte, ecco come arrivarci

Leonardo Anchesi  | 08 Lug 2023
IS:688468090

Esistono luoghi che sembrano arrivare da pianeti lontani, come Marte; e uno di questi è un lago che si trova in Puglia, più precisamente in Salento, vicino Otranto. Questo luogo leggendario ha una storia degna della miglior sceneggiatura di un film della saga di Indiana Jones. Nel 1940 un giovane studente di un Istituto Tecnico di Lecce trovò, casualmente, un grosso minerale; questa roccia, così particolare, accese la curiosità degli studiosi che, approfondendo l’esplorazione, trovarono un grandissimo giacimento di bauxite nel sottosuolo. E dopo la scienza anche l’industria mineraria diresse la sua indagine in quel luogo e, pochi anni dopo, avviarono la coltivazione della grande cava di bauxite.


La Cava di Bauxite di Otranto Ma le cave, si sa, non hanno vita infinita e nel 1976 i proprietari chiusero la fiorente attività, lasciandosi alle spalle una enorme voragine nel terreno rosso porpora.  Oggi, lì dove sorgeva la cava, le acque della falda freatica lì presente hanno formato un incantevole laghetto con color smeraldo, che crea un pregevole gioco di contrati con il rosso della terra ricca di bauxite. Raggiungerlo è semplicissimo e oggi, noi di GoodTrekking, vi porteremo a scoprire questo luogo incantato.

Ben arrivati a Otranto e il suo lago dai mille colori

Scheda tecnica

  • Punto di partenza: Otranto, via Giovanni Paolo II
  • Punto d’arrivo: Lago della cava di bauxite
  • Lunghezza: 3,1 km
  • Dislivello di salita: 40 mt
  • Tempo di percorrenza: 1 ora
  • Difficoltà: Facile – T (Turistico)
  • Periodo dell’anno: tutto l’anno

Arrivare a Otranto

Otranto, meravigliosa cittadina che affaccia sul mar Adriatico, situata nella Puglia meridionale, è facilmente raggiungibile. Difatti, il centro abitato è il punto di arrivo della SS 16 Adriatica, la lunghissima statale che parte da Padova e raggiunge il sud della Puglia, con un percorso di più di 1000 km. In auto, o in moto, basterà quindi seguire il tracciato della SS 16 sino al punto di arrivo, senza possibilità di sbagliare. La cittadina, inoltre, è servita sia dalla linea ferroviaria che da diverse linee di autobus e, quindi, sarà facile raggiungerla anche con i mezzi pubblici. Una volta arrivati, individuate il grande parcheggio in via Giovanni Paolo II, non molto distante dalla stazione ferroviaria; il nostro tour per il lago marziano partirà proprio da qui.

Da Otranto (Puglia) a Marte (lago) in un’ora circa

IS530998074
Chi ha detto che per andare su Marte ci vogliono mesi di viaggio? Basta solo un’ora di trekking da Otranto! Scherzi a parte, la nostra passeggiata inizia dal parcheggio di via Giovanni Paolo II e punta dritta in direzione del mare. Appena vi troverete davanti il porto, svoltate a destra e iniziate a seguire la linea di costa. Un primo tratto di moderno lungomare, con negozi, palme e un’ampia passeggiata, vi condurrà sino all’imponente castello Aragonese, di cui costeggerete un tratto di mura. Da qui, invece, vi addentrerete nei vicoli del centro storico, calcando il pavimento di calcare bianco che al sole brilla di luce propria.

Vi lascerete così il mare alle spalle, risalendo verso la via del porto, sino a raggiungere una piccola strada sterrata che conduce nuovamente verso sud, passando davanti alla chiesa di Santa Chiara dei Martiri. Le  case, nel frattempo, hanno lasciato il passo a una fitta vegetazione che accompagna la strada. Nel giro di pochi minuti arriverete al lago, circondato dalla tipica vegetazione lacustre che si è andata a formare negli anni. Il cambio di paesaggio è tanto repentino quanto meraviglioso: verrete trasportati in una dimensione aliena, in cui la tavolozza di colori passa dal rosso pompeiano della terra, all’azzurro intenso dell’acqua, passando per infinte tonalità di verde. Ci credete se vi dicessi che farete fatica ad andarvene?

Istruzioni per andare al lago su Marte (in Puglia)

Questo trekking è veramente semplicissimo e adatto a chiunque, anche a chi non ha mai fatto un passo in vita sua. Il rapporto difficoltà/resa è ottimo; infatti, contrariamente a come spesso accade, in questo caso è possibile raggiungere un luogo magnifico con il minimo sforzo. Tuttavia, non trascurate alcune piccole ma essenziali precauzioni. Prima di tutto, acqua! Portatene sempre una bella scorta, soprattutto qualora decideste di andare in estate. Quindi, munitevi di una buona borraccia da trekking, come la Fijan da un litro, disponibile su Amazon a 21,99€. Altro aspetto fondamentale, non sottovalutate mai il sole, perché da quelle parti, in particolare picchia. Ecco quindi che saranno indispensabili un cappello da trekking, come il Columbia Bora Bora che troverete su Amazon a 27,99€, e una buona crema solare; la Nivea SPF 30 con il comodo applicatore spray farà al caso vostro e al prezzo esclusivo di 14,99€.

 

Leonardo Anchesi
Leonardo Anchesi


Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur