Fischietto da trekking, perché è importante

Fischietto trekking
Fischietto trekking: perché usarlo e quali modelli scegliere

Gli itinerari outdoor affascinano sempre più per il loro carattere un po’ misterioso e spontaneo. Le escursioni e le uscite di montagna, ma anche lungo i sentieri meno impervi, garantiscono un’esperienza autentica che non potrà mai essere uguale ad un’altra. Gli ambienti da esplorare aprono a mille scenari e si candidano ad essere scoperti poco alla volta, in modo lento e minuzioso.

Proprio questo carattere così particolare denota il fascino e la bellezza dei percorsi all’aria aperta ma ne connota anche l’istintività e la peculiarità. Da qui l’impossibilità di fissare delle regole e dei consigli che possano essere sempre validi ma anche la frequenza di incidenti o imprevisti impossibili da calendarizzare nella tabella di marcia. Proprio per questo, durante ogni escursione bisogna essere preparati a tutto, a qualsiasi evenienza, grande o piccola che sia, positiva o negativa che possa essere.

Per essere sempre pronti è indispensabile seguire delle buone pratiche da adottare, come quella di inserire sempre nello zaino alcune attrezzature necessarie che ci aiutano di fronte agli imprevisti. È possibile sbagliare percorso, perdere l’orientamento, allontanarsi involontariamente dal gruppo ma anche scivolare, cadere e rimanere isolati. Essenziali in questi casi sono la torcia, la coperta termica ma anche il fischietto, indispensabile per farci individuare se siamo al buio o in una zona poco accessibile.

Spesso si pensa che il fischietto sia essenziale per gli arbitri o i vigili urbani. Qualcuno potrebbe addirittura sorridere leggendolo tra gli oggetti indispensabili per un trekker da inserire nel suo kit di pronto soccorso e invece non è affatto così. In ogni zaino da trekking c’è sempre spazio per un fischietto. Vediamo perché è essenziale.

Il fischietto, indispensabile per ogni trekker

Il fischietto è lo strumento ideale in montagna per attirare l’attenzione dei propri compagni di trekking o di altri escursionisti, se si è da soli, nel momento del bisogno. Uno strumento così piccolo ed economico, che non ingombra e non dà fastidio nello zaino, è di vitale importanza per gli sport outdoor. È importante che sia di robusta fattura, meglio in metallo (e non in plastica) e dal suono potete, oltre che funzioni anche se bagnato. Alcuni tra i fischietti migliori sono, infatti, autosvuotanti e, in caso di presenza d’acqua, la lasciano fuoriuscire.

Perdersi non è affatto difficile, basta distrarsi, fare una foto o essere immersi nella nebbia ed il gioco è fatto. Ma anche cadere o scivolare in un pendino non è poi così improbabile, come non lo è essere senza campo e non poter chiamare i soccorsi o avvisare i compagni di gruppo. È in questi casi che il fischietto si dimostra un vero e proprio salvavita per il trekker. Urlare spesso serve a poco, difficilmente riusciremo a farci sentire a lunga distanza e in poco tempo rischiamo di rimanere senza voce.

In questi attimi, invece, il fischietto è risolutivo. Non ci fa sprecare molto fiato e si sente da molto lontano. Il fischietto può aiutarci, infine, anche a difenderci da animali che popolano la montagna e che, non abituati molto alla presenza umana, possono risultare aggressivi. Il loro udito è molto più sensibile di quello umano per cui di fronte ai suoni acuti, a loro sconosciuti, tendono a scappare.

Il fischietto, consigli per gli acquisti

I fischietti per il trekking da mettere sempre in zaino si trovano a prezzi veramente modici, sia nei negozi che sugli store online. Un motivo in più per comprarlo senza troppe riserve.

Fenix Nw20 F

Un vero top di gamma per i fischietti da montagna è il Fenix Nw20 F. il prezzo è poco superiore alla media ma assicura un attrezzo di grande valore e versatilità. Realizzato in acciaio inox di alta qualità, propone un suono potente e acuto, arrivando fino a 120 decibel, con pochissimo sforzo di fiato. La struttura in acciaio assicura un’alta resistenza all’acqua e allo sporco. In allegato un comodissimo laccetto per portare il fischietto sempre al collo ed averlo così a portata di mano.

Riao-Tech

Altro articolo molto funzionale è il fischietto Riao-Tech. La sua forza sta proprio nella sua potenza, arrivando fino a 150 decibel, impossibile non sentirne il richiamo anche a grande distanza. In acciaio inox, è dotato di cordino per portarlo al collo al quale si aggiunge anche un comodo portachiavi.

Noopel

È tra i migliori modelli proposti per il rapporto qualità prezzo. Parliamo del fischietto Noopel che si distingue per avere un suono forte arrivando fino a 120 decibel, tanto da farsi sentire fino a lunga distanza. È in alluminino, abbastanza forte e durevole e nello stesso tempo è leggerissimo, pesa solo 12 grammi. Altra caratteristica che lo rende uno tra i migliori fischietti è la sua impermeabilità, resiste acqua e per questo può essere usato anche sotto la pioggia o nelle giornate umide. La sua costituzione consente, infatti, il passaggio dell’aria che lo asciuga.

GoodTrekking

GoodTrekking