10 trekking sulla neve da fare vicino Torino anche se non siete camminatori esperti

Il trekking sulla neve a passo lento, è l’ideale per chi vuole esplorare i dintorni di Torino e fare una bella passeggiata invernale, anche con le ciaspole. In Piemonte di certo non mancano i percorsi adatti a camminatori non molto esperti, e che non richiedono molto impegno fisico, ma che sapranno regalare all’escursionista dei panorami incantevoli.

Camminare con il freddo è un toccasana, soprattutto se alla fine della passeggiata ci si può ristorare in un rifugio godendo dei caldi piatti di montagna. Torino è circondata dalle meravigliose Alpi, qui il trekking è un’esperienza da provare durante tutto l’anno, ma è particolarmente suggestiva con la neve. Questa infatti crea dei paesaggi candidi e ci permette di apprezzare questa splendida regione anche d’inverno. Se volete fuggire dalla città, un’uscita nei dintorni del capoluogo piemontese è un’ottima idea per coloro che cercano la serenità della natura!

Dove andare a fare trekking in inverno vicino Torino 

trekking torino_2175312943

Il Piemonte offre numerose opportunità e attività alternative per trascorrere l’inverno all’insegna del divertimento outdoor sulle Alpi. Dalle sciate allo snowboard, dallo slittino alle ciaspolate o semplicemente passeggiando, l’escursionista ha diverse scelte se vuole trascorrere una giornata in montagna. Senza dubbio, uno dei modi migliori per vivere al meglio il bianco panorama e le tradizioni di questa regione è intraprendere una passeggiata sulla neve fresca.

Fare trekking sulla neve è un’esperienza da provare assolutamente! Con itinerari che vanno dalle pendici delle Alpi Graie alla Val di Susa, dal Monviso alle Alpi Marittime, questa regione offre percorsi sia per i camminatori amatoriali che per quelli esperti. Da Torino si potranno raggiungere in circa 

due ore la maggior parte degli itinerari.  Per chi vuole godere di un intero weekend non c’è che l’imbarazzo della scelta per addentrarsi in fantastici sentieri alla scoperta dei pittoreschi laghetti di montagna ai rifugi alpini, locati negli splendidi parchi piemontesi.

Ecco una lista di 10 bellissimi trekking da fare in inverno vicino Torino anche se non siete dei camminatori esperti!

Pragelato e la Grande muraglia

trekking torino pragelato_1299983986

Conoscete la “Grande muraglia piemontese”? Nota come Forte di Fenestrelle, si trova in località Pragelato. È il luogo perfetto per chi vuole fare trekking vicino Torino alla ricerca di monumenti da visitare immersi nella natura. Si tratta di un’antica fortificazione alpina, la più imponente d’Europa. Se amate la storia, allora la camminata a piedi, per giungere al forte, è quello che ci vuole per ammirare il complesso della valle del Chisone costruito agli inizi del ‘700 a difesa dei territori contro le invasioni straniere.

Valle di Viù e il sentiero delle streghe

A solo un’ora e venti minuti da Torino, è il perfetto trekking per chi ama camminare in Valle di Viù. Se amate il mistero, allora tuffatevi nel sentiero delle streghe.  Si narra che queste, conosciute con il nome di masche, abitino ancora oggi i boschi da cui il percorso prende il nome. Nei pressi di Usseglio, una volta superato il ponte vicino al torrente Stura, dopo all’alpeggio Vaietto, è proprio il “Piss Midaj” che viene definito come dimora abituale delle masche! Tra i vari laghetti situati nelle vicinanze fate un salto al Lago Malciaussia, uno dei più belli specchi d’acqua artificiale delle Valli di Lanzo.

Val d’Ossola e il Lago delle Streghe

trekkin torino_lago delle streghe_2162616441

Avete mai sentito parlare del Lago delle Streghe sull’Alpe Devero? Incastonato nella Val d’Ossola, ai confini con la Svizzera e a sole due ore da Torino, è l’ideale se volete fare trekking con le ciaspole. Il bacino è attorniato da un alone di mistero: la leggenda narra infatti, che lo specchio d’acqua riveli la verità a chiunque lo guardi indagando per avere delle risposte. Così fece la giovane donna che, proprio qui in cerca di un incantesimo per conquistare il suo amato, guardando la pozza d’acqua che vi era un tempo al posto del lago, venne trasformata in una strega. Lasciatevi incantare anche voi dalle sue acque!

Valle Orco e il Lago Pratofiorito

In Valle Orco, ai piedi del Parco Nazionale del Gran Paradiso, vi è un meraviglioso lago da raggiungere con una facile ciaspolata. È il Lago Pratofiorito, che nella stagione invernale ghiaccia quasi completamente. Quello che colpisce è il panorama che si snoda lungo il percorso e sicuramente la bizzarra opera “il guardiano delle masche” che s’incontra superata la Frazione Porcili, in zona Locana. E se avete voglia di una pausa lasciatevi conquistare dalle calde zuppe del Rifugio Santa Pulenta per poi proseguire lungo il cammino sino a giungere al lago. 

Alagna Valsesia e i villaggi dei Walser

villagi walser_1655682139

Se desiderate fare trekking all’insegna della storia, a sole due ore e mezza da Torino, nella zona di Alagna Valsesia, vi solo alcuni villaggi che sapranno raccontarvi dell’antico popolo che un tempo abitava questi luoghi. Erano i Walser, popolazioni germaniche che giunsero qui nel Medioevo.  Attraverso le abitazioni in pietra, ancora oggi è possibile ammirare, giungendo qui con una fantastica ciaspolata, quella che un tempo fu la loro cultura. Immergetevi nel passato di uno dei popoli più nobili delle Alpi.

Valle Sacra, un giro a Pian delle Nere

Una ciaspolata panoramica in Valle Sacra? Mettete le racchette ai piedi e affrontate con una semplice passeggiata uno dei percorsi di trekking più vicini a Torino. A circa un’ora di distanza infatti, possiamo trovare il Pian delle Nere. Se in primavera saprà conquistarci con i suoi narcisi in fiore, durante la stagione invernale è un vero e proprio prato bianco e il luogo perfetto per ammirare la sulla pianura Canavese e le cime che la circondano. Partendo dalla Cappella della Visitazione, nei pressi di Castelnuovo Nigra, è facile raggiungere la meta seguendo il percorso che conduce all’alpeggio di Pian delle Nere.

Val di Susa e la sua splendida chiesetta

madonna del cotolivier_1791433496

Per chi è alla ricerca di un’escursione tra i boschi, certamente la ciaspolata che porta alla Madonna del Cotolivier sarà perfetta. È una delle più belle cappelle della Val di Susa. Situata sopra Oulx, da qui si può godere del fantastico sulla valle. Anche la storia di questa chiesetta è legata alla leggenda, o meglio a un miracolo. Si vocifera che nel XVII secolo, due viandanti che si erano persi durante una tormenta, invocarono l’aiuto della Madonna. Questa li salvò guidandoli verso il Monte su cui più tardi, venne edificata la cappella. 

Cima Bossola

Se vi piace camminare ma non amate l’alta quota, allora Cima Bossola, con i suoi 1510 metri sarà la tappa ideale per il vostro trekking a solo un’ora e quindici minuti dal capoluogo piemontese. Situata in Valchiusella è perfetta per passeggiare nel bosco di betulle e raggiungere la vetta con una breve ciaspolata. La cima offre una vista panoramica mozzafiato che si stende dalla Valchiusella all’arco alpino occidentale. E se durante il tragitto avrete appetito sicuramente il Rifugio Cima Bossola saprà deliziarvi con i piatti tipici locali.

Alpe Bellono, vista sul Monte Soglio

Se siete poco allenati allora una passeggiata sull’Alpe Bellono è quello che fa per voi. Una semplice escursione a piedi vi permetterà di arrivare in cima e osservare la magnificenza del Monte Soglio in circa un’ora di cammino. Se volete immergervi nel bosco e nella sua natura silenziosa farete tappa raggiungendo delle tipiche baite di montagna costeggiate da un laghetto artificiale. Da qui la vista è spettacolare. I versanti di questo monte sono entrati nella storia per via della resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale.

Monviso

trekking torino_monviso_1525676069

Se volete esplorare il Monviso, a due passi dal confine italo-francese e a solo un’ora e quaranta minuti da Torino, potrete godere di meravigliosi percorsi di trekking con le ciaspole. Qui potrete percorrere svariati itinerari con le racchette da neve, immergendovi nei panorami mozzafiato sugli altipiani e sul massiccio del Monviso. Esplorate Pian del Re e i suoi laghetti alpini. Raggiungete la Conca del Prà e le sue cascate. Assaporate i piatti tradizionali dei rifugi e dei bivacchi d’alpe. E se siete temerari tuffatevi nell’esperienza delle ciaspolate al chiaro di luna!

Leggi anche Ciaspolate in inverno: dove farle in Italia!

Commenti

Escursioni