Il Trentino sotto la neve è un’esperienza entusiasmante: questa ciaspolata si inoltra in un bosco fiabesco prima di aprirsi sul Lagorai

Maria Bolettieri  | 28 Nov 2023
SH_1654769959

Una ciaspolata in Trentino, fra natura incontaminata e panorami da cartolina, per giungere al Passo 5 Croci, è certamente uno dei modi migliori per scoprire le meraviglie del Lagorai!
Le sue cime sono un luogo ideale per gli amanti del trekking in alta quota tra boschi da fiaba e scenari innevati. Il paesaggio invernale crea un’atmosfera magica e surreale fra viste su valli profonde, laghi ghiacciati, cime imponenti e foreste imbiancate. La neve ricopre ogni cosa e assorbe i suoni, mentre calma e tranquillità favoriscono la riflessione e la connessione con l’ambiente circostante.
Affrontare il
trekking con le ciaspole ai piedi è un’attività fisica impegnativa che coinvolge molti muscoli e aggiunge un elemento di sfida, ma la fatica viene ricompensata dal panorama. Partiamo insieme in questa avventura alla scoperta di questa bellissima regione!

 

Scheda Tecnica

  • Punto di partenza: Ponte Conseria – Scurelle (TN)
  • Punto d’arrivo: Ponte Conseria – Scurelle (TN)
  • Lunghezza: 10,6 km circa
  • Dislivello: 670 mt
  • Tempo di percorrenza: 4 h e 30 circa (senza soste)
  • Difficoltà: intermedio
  • Periodo consigliato: inizio inverno

 

Tra Val di Fiemme e Valsugana: ecco il Lagorai, il piccolo gioiello del Trentino

SH_1654769968
Dove si trova il Lagorai? Ci troviamo in Trentino, e precisamente nella parte orientale, è qui che la catena montuosa del Lagorai divide la Val di Fiemme dalla Valsugana. Queste cime sono note per le proprietà delle acque ferruginose che da esse sgorgano per giungere sino alle Terme di Levico e di Vetriolo.
Ma i monti del Lagorai sono famosi anche per essere stati teatro delle battaglie della Grande Guerra. Infatti numerosi sono i resti di trincee e cimiteri monumentali che ancora oggi possiamo incontrare a testimonianza dei principali avvenimenti del primo conflitto mondiale.
Quanto è lunga la catena del Lagorai? Sono circa 70 i chilometri che congiungono Passo Rolle al monte Calisio, passando per la Valsugana. Con i suoi 2.754 metri d’altezza è la Cima di Cece il punto più alto. Fra laghetti di origine glaciale e corsi d’acqua, gli escursionisti non possono che restare incantati dagli incredibili scorci panoramici. La Val di Fiemme e la Valsugana, infatti, offrono un’ampia scelta di sentieri e percorsi che conducono negli angoli più affascinanti e suggestivi del Trentino. Uno di questi è proprio la ciaspolata che arriva al Passo 5 Croci per ammirare le magnifiche vette del Lagorai!

 

Trekking in Trentino: la bellissima ciaspolata sul Lagorai al Passo 5 Croci


Cosa fare in Lagorai? Dallo sci alpinismo a quello di fondo, da una semplice ciaspolata a una rilassante passeggiata, le opportunità per gli sport outdoor invernali non si sprecano di certo in questa magnifica zona del Trentino. Ma se volete immergervi in un’esperienza straordinaria nella bellezza incontaminata delle montagne, il trekking con le ciaspole sul Lagorai che giunge al Passo 5 Croci è certamente quello che fa per voi! L’escursione parte dal Ponte di Conseria, facilmente raggiungibile in auto attraverso la Val Campelle. Parcheggiate e indossate le vostre racchette da neve. Due tornanti precedono il bellissimo bosco di abeti che salendo si dirada per arrivare a Malga Valsorda Prima. L’itinerario prosegue sino all’Ex cimitero di guerra del Cocuzzolo dei morti e ci si incammina sul sentiero che porta ai meravigliosi Laghi Lasteati.
IS_487725361
È l’
Osservatorio cima Socede la tappa successiva da cui è possibile ammirare le cime circostanti grazie a un cannocchiale in metallo. È proprio qui che troverete le trincee della Prima Guerra Mondiale.
Un ultimo sforzo e sarete al Passo 5 Croci a quota 2.018 metri! Il panorama è favoloso, questo è il punto ideale per contemplare le montagne del Lagorai e la Cima D’Asta. Il nome è dato dalla convergenza dei territori di cinque pascoli Cengello, Consèria, Socede, Valsorda e Valcion, ma molti ritengono che derivi dalla presenza di un simbolo in ferro su cui sono collocate 5 piccole croci. Il ritorno prosegue fino a raggiungere il Rifugio Conseria, perfetto per un bellissimo scorcio sul monte Cengello.
Lontano dai rumori della vita quotidiana, in un silenzio rilassante, questa ciaspolata in Trentino vi consentirà di approfittare di un’esperienza emozionante, con la neve che crea un ambiente davvero unico. Se volete esplorare il Lagorai, uno tra i percorsi di trekking più lunghi e affascinanti nel cuore delle Alpi è di certo la Translagorai,
scopritelo qui!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur