Antica Strada Valeriana, il percorso pedemontano sul Lago d’Iseo

Maria Bolettieri  | 15 Mar 2023

L’Antica Strada Valeriana è un bellissimo cammino panoramico che, passando per i sentieri pedemontani, vi permetterà di esplorare la costa orientale del Lago d’Iseo in tutto il suo splendore.
Nota anche come Via Valeriana, questa un tempo collegava Brescia alla Val Camonica ed è stata l’unica via percorribile per secoli. Oggi la strada è divenuta un’importante attrazione turistica, sia per la bellezza dei paesaggi che attraversa, sia per l’importanza storica della sua costruzione. In un suggestivo viaggio vi ritroverete ad ammirare scenari mozzafiato sul lago, sui borghi e sulle montagne circostanti, tra cui il
Monte Isola, una delle più grandi isole lacustri d’Europa.
Se amate il turismo lento e vi piace camminare sugli antichi sentieri di un tempo, allora l’Antica Via Valeriana è perfetta per le vostre escursioni!

 

Dal Lago d’Iseo alla Val Camonica: storia dell’Antica Strada Valeriana

antica strada valeriana_1619912773
L’antica via risale all’epoca romana e le origini del suo nome sono molteplici. La più nota attesta che derivi dal console romano Gaio Publio Licinio Valeriano a cui viene imputata la costruzione. Numerose sono le testimonianze del periodo romano tra anfiteatri, templi e oggetti votivi. Lungo i secoli subì diverse modifiche di viabilità, che permisero di raggiungere i nuovi villaggi che stavano nascendo in quei luoghi. Per secoli fu l’unico passaggio dal bresciano verso la Val Camonica, utilizzato come importante via di comunicazione tra la pianura padana e le Alpi, percorsa soprattutto da commercianti e pellegrini.
Il tragitto venne abbandonato nel XIX secolo per via della costruzione di una strada a fondovalle. È solo di recente che grazie ai lavori di recupero, l’itinerario è stato rivalutato e destinato all’uso turistico.
La via Valeriana è oggi percorsa da escursionisti, ciclisti e turisti che giungono qui per immergersi nella natura e nella storia di questa regione.

 

Dove inizia la Via Valeriana? 

antica strada valeriana_329181377
Il cammino della Via Valeriana si snoda lungo 140 chilometri e parte da Brescia sino a giungere a Edolo, diramandosi poi verso il Passo del Tonale e il Passo dell’Aprica. In un percorso di circa 9 tappe, lungo il sentiero CAI 291, alterandosi ai tratti dell’antico tracciato romano, l’escursionista sarà immerso nei tesori naturali e culturali della Val Camonica in un ambiente tranquillo e rilassante. Il percorso attraversa per la maggior parte i rilievi montani avvicinandosi anche ai piccoli centri abitati.
Il tratto passa tra i vigneti della Franciacorta, vicini a santuari, chiesette ed eremi che un tempo facevano parte dell’itinerario di pellegrinaggio situato su questo cammino. Tra incisioni rupestri, resti di epoca romana, villaggi medievali l’escursionista farà un salto nella storia ammirando tutto lo splendore della valle.
Percorrere questo caratteristico tratto lungo l’Antica Strada Valeriana è un’esperienza da non perdere per gli amanti della natura, del trekking, della bicicletta e soprattutto della storia!

 

Scopriamo insieme la tappa lungo il Lago d’Iseo


Se volete addentrarvi lungo la via Valeriana alla scoperta del Lago d’Iseo la tappa che va da Pilzone d’Iseo fino a Pisogne è la più indicata. In circa 24 chilometri e 8 ore di cammino, attraversando anche i sentieri montuosi sino a giungere a 1000 metri di dislivello, vi immergerete tra i piccoli borghi, i boschi e le vedute panoramiche del lago sottostante. Tra strade sterrate e asfaltate, campi e sentieri il percorso si snoda, passando tra frazioni e località collinari, nei comuni di Sulzano, Sale Marasino, Marone e Zone per giungere infine a Pisogne. Il segnavia è indicato da una “V”, colorata di giallo e marrone, che simboleggia appunto la Valeriana.

Il sentiero parte da Pilzone con una stupenda vista sul lago. Fermatevi nei pressi di Sale Marasino per contemplare Monte Isola! Nel raggiungere Marone, attraverserete i borghi di Tassano, Maspiano, Gandizzano, Marasino, Dosso e Pregasso. Fate tappa all’Eremo di San Pietro per godere del panorama lacustre. Superato Marone si inizia a salire verso Zone. Qui la forza erosiva dell’acqua ha dato vita a una caratteristica conformazione di rocce dal profilo piramidale. Lo scenario è quello della Riserva naturale delle Piramidi di Zone, conosciuti anche come i “camini delle fate”.

antica strada valeriana__2009169755
E per restare in tema fantastico fate una capatina anche al Bosco degli Gnomi, soprattutto se siete con i bambini. Una volta superato il Passo Croce di Zone, comincerete a scendere verso Pisogne fra alberi e prati totalmente immersi nella natura. Se avete intenzione di percorrere questo sentiero con calma, il nostro consiglio è quello di dividere il percorso in due giornate. Scoprite il Lago d’Iseo e godete della bellezza dell’Antica Strada Valeriana e delle sue meraviglie!

Leggi anche Lago d’Iseo in bicicletta: due ruote nel gioiello della Valle Camonica!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.


©  2023 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur