Si trova sulla cima di un monte ed è circondato da un parco nazionale: questo borgo in Abruzzo è perfetto per partire all’avventura

Maria Bolettieri  | 21 Mag 2024
sh_1599909796

Ha meno di 400 abitanti e si trova nello splendido Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, da qui partono avventurosi trekking all’insegna della natura: si tratta del borgo di Opi!
Dalla chiesa alla torre, la cittadina conserva intatta la sua antica struttura medievale. Il panorama che si può ammirare dai 1.250 metri di altitudine, offre viste spettacolari sulla valle circostante e sulle montagne dell’Appennino.
Il borgo è un punto di partenza ideale per escursioni e passeggiate perfette per esplorare i suoi dintorni. Dalla Val Fondillo alla Cascata delle Ninfe, passando per la Riserva della Camosciara, c’è tanto da scoprire. Se amate il turismo lento, lontano dalle masse, Opi è una destinazione ideale per chi cerca un’esperienza autentica e immersiva in Abruzzo!

1 Opi: in Abruzzo uno dei borghi più belli d’Italia

iS-1164001684
Panorama dal Belvedere “La Foce”
Siamo, in provincia de L’Aquila, a 15 minuti dal confine con il Lazio, nella splendida cornice del Parco Nazionale d’Abruzzo.
Sono le montagne coperte da fitti boschi dell’Alta Valle Marsicana a far da sfondo a questo bellissimo borgo. Costruito in alto, come la maggior parte dei borghi medievali, si trova in un grandioso anfiteatro naturale sopra i mille metri di quota.
La storia di Opi risale ai tempi antichi, come testimoniato dalla Necropoli di Val Fondillo venuta alla luce tra il ‘94 e il 96’. Il nome della cittadina sembra derivare da Ops od Opes, la divinità sabina e poi romana che richiama all’abbondanza. Nel corso dei secoli sul borgo si sono abbattuti svariati terremoti ma Opi ha cercato sempre di resistere. Proprio conservando il suo fascino genuino è riuscito a entrare nel circuito dei “Borghi più Belli d’Italia”!

2 Trekking alla scoperta di Opi e dei suoi dintorni nel bellissimo Parco Nazionale d’Abruzzo

iS-1163999340
Opi, centro storico
Se si guarda dall’alto, la cittadella sembra avere la forma di una goccia. In inverno, quando è circondata dalle nevi, sembra quasi una nave in mezzo ai ghiacci, come rappresentata nell’opera dell’artista Escher. Passeggiare per questo meraviglioso borgo d’Abruzzo, soprattutto nel centro storico di Opi, è come fare un viaggio nel tempo, tra viuzze e case in pietra.
Tra i monumenti più importanti abbiamo la Chiesa di Santa Maria Assunta. L’edificio del XIII secolo conserva al suo interno pregevoli opere d’arte e affreschi. La Torre dell’Orologio offre una vista panoramica sulla valle circostante. Ma sono il Belvedere “La Foce” e il Belvedere “V’ttale” due punti panoramici da non perdere. Interessante è la Cappella Gentilizia San Giovanni Battista di epoca barocca.
Fate una capatina al Museo del Camoscio emblema di Opi e dell’Abruzzo e se avete tempo anche al Museo dello Sci per ammirare gli strumenti utilizzati nel secolo precedente.

Cascata delle Ninfe
Se l’atmosfera accogliente dell’Abruzzo saprà conquistarvi, più di ogni altra cosa, saranno i paesaggi del Parco Nazionale a rapirvi con le loro meraviglie naturali!
A due passi da Opi vi è la verdissima Val Fondillo, un luogo ideale da esplorare con svariati trekking nella lussureggiante flora circondati da alti faggi, piccole sorgenti e grotte fatate. Entrate nel Museo della Foresta e dell’Uomo per approfondire la storia e la connessione fra questi due elementi. Anche la Riserva Naturale La Camosciara merita una visita. Da qui oltre a salire sul trenino panoramico, è possibile altresì noleggiare bici o intraprendere a piedi un avventuroso itinerario che arriva sino alla Cascata delle Ninfe.
Se siete in cerca di altri trekking, a 10 chilometri da Opi, il percorso da Barrea al Lago Vivo è un’esperienza unica per immergersi nella bellezza incontaminata dell’Abruzzo!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur