Itinerari ed escursioni per il trekking Itinerari ed escursioni per il trekking in Europa Itinerari ed escursioni per il trekking in Svizzera

Valle Verzasca, trekking in Svizzera sulle “Maldive di Milano”

Val Verzasca

Se ne fa davvero un gran parlare sui social, e con un buon motivo. La Valle Verzasca, o Val Verzasca che dir si voglia, non è la solita destinazione da fine settimana, ma un luogo straordinario.

I media e i turisti l’hanno soprannominata le Maldive di Milano, proprio perché questo piccolo angolo di paradiso naturale presenta fiumi e laghi dalle acque cristalline. Ma in realtà si trova in Svizzera, e più precisamente nel Canton Ticino, ed è facilmente raggiungibile dal capoluogo lombardo in un’ora di viaggio.

Divisa tra otto comuni (Mergoscia, Corippo, Lavertezzo, Brione Verzasca, Gerra-Verzasca, Frasco, Sonogno e Vogorno), la Val Verzasca si estende per circa 230 chilometri quadrati, lungo un territorio dai forti dislivelli, con un minimo topografico di 500 metri sul livello del mare e un massimo di 2.864.

Trekking in Val Verzasca: dove andare?

Val Verzasca, ponte e fiume
Il fiume Verzasca e il “Ponte dei Salti” sono i luoghi iconici della Val Verzasca

Le opportunità per del sano escursionismo in Val Verzasca non mancano di certo, proprio a partire dalle sue acque, che le sono valse il curioso soprannome di “Maldive di Milano”.

Il fiume Verzasca, che scorre per appena 30 chilometri tra il Pizzo Barone e la parte più settentrionale del Lago Maggiore, attraversa pochissimi comuni, e dunque è rimasto sostanzialmente incontaminato, preservando le sue acque limpidissime, che si mostrano al visitatore, all’escursionista e d’estate anche al bagnante, di un colore tra il verde e il blu acceso.

Si può scegliere soprattutto di passeggiare intorno alla zona di Lavertezzo, dove il colpo d’occhio dal Ponte dei Salti, un antico ponte in pietra a doppia arcate, è sicuramente l’angolo da fotografare per immortalare in uno scatto questa zona suggestiva.

Non mancano poi i più temerari che si confrontano con le discese in canoa della Verzasca, così come i sub, che si immergono per riprendere il letto del fiume, impresa facilitata proprio, come già detto, dalle chiarissime acque.

Valle Verzasca: le acque del Lago di Vogorno

Val Verzasca lago
È da questa grande diga, alta oltre 200 metri, che si è formato il Lago di Vogorno della Val Verzasca

Formato dallo sbarramento del fiume Verzasca, il Lago di Vogorno è delimitato dalla Diga di Contra, alta ben 220 metri e lunga 380. La diga fu costruita in 8 anni di lavoro, dal 1957 al 1965, e dall’allagamento della valle ha formato un lago profondo fino a 204 metri.

Nonostante le sue sponde siano in larghissima parte impraticabili, a causa della forte pendenza delle vette circostanti, il Lago di Vogorno è uno dei punti più panoramici della Val Verzasca, e si può percorrerlo sfruttando le direttrici che uniscono i comuni circostanti, disegnando un itinerario che punta a sud verso l’Italia e a nord nell’entroterra del Ticino.

I comuni della Val Verzasca

Val Verzasca, Lavertezzo
Lavertezzo, uno dei comuni più grandi e conosciuti della Val Verzasca

Per un po’ di sano trekking urbano, la Val Verzasca ha sicuramente diverse soluzioni da offrire all’escursionista, a partire da Lavertezzo. Qui, come dicevamo, si trova il Ponte dei Salti (o Ponte Romano), costruito nel Settecento ma, a causa di un crollo, ricostruito negli anni Sessanta nella forma originaria a doppia arcata “a gobba”.

Appena 1.200 abitanti, Lavertezzo confina con Brione Verzasca, il centro geografico del Canton Ticino, situato in corrispondenza del Poncione d’Alnasca, a ben 1.500 metri sul livello del mare.

Se cercate il relax e il silenzio, lo troverete infine a Corippo che, con soli 12 abitanti, è il comune meno popolato non solo del Ticino, ma di tutta la Svizzera. Si tratta di uno splendido borgo in pietra, incastonato tra le vallate della Verzasca, che d’estate appare come una piccola macchia grigiastra nel rigoglioso verde circostante.

Commenti

Articoli correlati