Trekking & Salute

Vacanze in bicicletta, come scoprire il mondo a ritmo lento

vacanze bicicletta

Una vacanza in bicicletta significa fare turismo a ritmo lento lungo piste ciclabili o su strade lontane dal traffico, a stretto contatto con la natura e con gli abitanti dei paesi che si attraversano.

Molti pensano che la bicicletta sia sinonimo di fatica, di salite interminabili e di itinerari adatti solo a sportivi o persone molto allenate fisicamente e quindi escludono a priori questa tipologia di viaggio. Invece non è così in quanto esistono innumerevoli percorsi  adatti a tutti. Variano da quelli facili a quelli molto impegnativi e ve ne sono anche alcuni pensati per le famiglie con i bambini, ad esempio la ciclabile del lago di Costanza in Germania o quella delle torri genovesi a Bastia, in Corsica, giusto per citarne un paio.

In quasi ogni paese dell’Europa si trova un percorso adatto, poi a dipendenza in quale stagione si decide di fare le ferie si può scegliere la meta giusta. Anche in inverno, benché la scelta risulterà meno ampia, vi sono delle destinazioni fattibili come l’Italia o la Spagna.

È possibile anche visitare le città europee in questo particolare modo che vi permetterà di scoprire le mille sfaccettature e  gli angoli più suggestivi in tutta tranquillità.

Per quanto riguarda l’organizzazione non sussistono problemi in quanto ci sono dei pacchetti che includono il noleggio bici, la prenotazione degli hotels, il trasporto bagagli, il materiale informativo e l’assistenza per pedalare in perfetta autonomia. Per chi preferisse spostarsi in compagnia, nessun problema, esistono innumerevoli tour di gruppo.

Se malgrado ciò esitate ancora a partire per la vostra avventura sulla due ruote e non siete sicuri di farcela perché i chilometri da percorrere vi spaventano, potete sempre optare per un bici elettrica.

Monica Losen

 Clicca mi piace sulla pagina Maradise viaggi

Segui i miei viaggi anche su

Facebook @maradise.viaggi

Instagram @maradise_monicalosen

Commenti

Articoli correlati