Le avventure migliori si vivono a pedali! Ci sono 3 piste ciclabili nella natura che ti faranno innamorare

Maria Bolettieri  | 28 Feb 2024
IS_621359540

Andare in bicicletta nella natura offre una connessione unica con l’ambiente circostante: scopriamolo su queste 3 piste ciclabili e viviamo insieme un’esperienza straordinaria!
Dalla Lombardia alla Toscana, passando per il Veneto, esploreremo in bike, in modo sostenibile, alcune delle regioni più belle d’Italia. Dal Sentiero della Valtellina seguiremo il fiume Adda in un percorso che da Bormio vi porterà sul meraviglioso Lago di Como. Pedaleremo nel Polesine tra Adige e Po in un mix tra paesaggi naturali e piccoli borghi veneti. Scopriremo l’incantevole Val d’Orcia con le sue colline, nelle terre dei vigneti del famoso vino toscano, il Montepulciano. Tuffatevi con noi sulle piste ciclabili più gettonate del centro-nord per un’avventura a pedali davvero incredibile!

 

1 Sentiero della Valtellina: seguendo l’Adda in bike da Bormio a Colico

IS_1473229527
Il Sentiero della Valtellina è una delle piste ciclabili più suggestive della Lombardia. Segue il corso del fiume Adda, da Bormio a Colico, attraverso questa incantevole valle. Il percorso è noto per la sua bellezza naturalistica e offre un’esperienza unica per chi ama il turismo lento. La tratta infatti è particolarmente affascinante, attraversa i piccoli borghi dislocati lungo il tragitto e offre viste mozzafiato sulle Alpi. Il percorso parte dalla magnifica Bormio, località molto rinomata per le sue terme. Passa per il Parco delle Incisioni Rupestri di Grosio con lo sfondo del bellissimo Castello Visconti Venosta. Si immerge nel paesaggio vitivinicolo di Chiuro e costeggia la Riserva naturale Bosco dei Bordighi nei pressi di Sondrio. Tra castelli, chiesette e natura giunge quindi sulle sponde del Lago di Como.
IS_1478316729
La distanza totale del percorso è di
115 chilometri percorribili in circa 6 ore, senza soste. La difficoltà può variare a seconda delle condizioni fisiche e delle capacità, ma in generale, il percorso pianeggiante è adatto a ciclisti di livello intermedio. Il Sentiero della Valtellina è in gran parte asfaltato e ben segnalato. La pista è separata dalla strada principale in molte sezioni, offrendo un ambiente sicuro, tuttavia, prima di partire, è sempre consigliabile verificare il loro stato. Il tragitto è fra le piste ciclabili lombarde percorribili durante gran parte dell’anno, ma i mesi che vanno da maggio a settembre offrono condizioni meteorologiche di certo più favorevoli. Seguire il corso del fiume Adda in una splendida natura sarà davvero emozionante! 

 

2 Pedalando sulle piste ciclabili fra Adige e Po

IS_1448837458
Siamo nel sud del Veneto, al confine con l’Emilia-Romagna. Con i suoi 35 chilometri, quella che va da Lendinara a Polesella è di certo fra le piste ciclabili e gli itinerari della provincia di Rovigo più interessanti. Questa infatti collega due importantissimi fiumi del nord Italia: l’Adige e il Po.
Su sentieri segnalati, tra strade dedicate e asfaltate, ma a traffico quasi inesistente, esplorerete il meraviglioso paesaggio del Polesine. La pista ciclabile Adige-Po parte dalla medievale cittadina di Lendinara, dove potrete ammirare le  sue affascinanti torri del ‘300. Con piccole deviazioni verso i paesini vicini, pedalata dopo pedalata vi immergerete nella campagna veneta, nei suoi rilassanti panorami, tra borghi pittoreschi e resti di castelli medievali. Un bellissimo esempio è Villa Badoer, a Fratta Polesine, è stata inserita dall’UNESCO nel Patrimonio dell’Umanità. In un percorso di circa 2 ore e mezza giungerete quindi alla meta, sulla sponda del Po!

 

3 Toscana in bici: itinerario ad anello della Val d’Orcia


Tutti gli appassionati di bike di certo conoscono l’Eroica, il bellissimo itinerario di 209 chilometri che passando nel territorio di Siena, si snoda fra Chianti e Val d’Orcia. Perfetta per essere esplorata in ogni stagione, la zona è infatti ricca di percorsi e piste ciclabili che ci portano nel cuore del paesaggio toscano! Questa offre una vasta rete di strade di campagna e sentieri panoramici da percorrere tranquillamente in bicicletta: un’esperienza unica e coinvolgente per chi ama il turismo sostenibile in Val d’Orcia.
Dalla città del famoso “cacio di Pienza” passerete per
Montepulciano, terra di ottimo vino. Con una piccola deviazione a Monticchiello, giungerete a San Quirico transitando per un tratto della Via Francigena. In circa 4 ore tra colline, campi di grano, vigneti, cipressi e città medievali, il percorso che parte e arriva a Pienza, vi farà scoprire la vera essenza della Toscana!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur