Antichi, maestosi e… ecologici! Ecco 5 castelli tutti italiani così imponenti ed allo stesso tempo sostenibili

Emma Valenti  | 22 Dic 2023

5 castelli italiani davvero incantevoli che ci fanno davvero sognare. Ecco il viaggio che intraprenderemo oggi. Un viaggio attraverso il tempo ed uno spazio che espande la mente e il cuore. Di castelli ne abbiamo visti di veramente fatati, con quel tocco magico che ci permette di non pensare, di distaccarci da quel mondo che pretende sempre di più da noi. E allora andiamo, prendiamo la nostra macchina del tempo più potente (la nostra mente) e prepariamoci a rimanere con della polvere fatata sugli occhi.

1 5 castelli italiani che ci riempiono il cuore di gioia ed emozioni

5 castelli italiani

Con nessun ordine particolare per bellezza (poiché se guardiamo questo fare una classifica è davvero difficile), eccoli qua. Iniziamo con l’indimenticabile Castel Trauttmansdorff, a Merano, ossia niente poco di meno che il castello della principessa Sissi. Tra i 5 castelli italiani che oggi ci rapiranno il cuore, questo è forse uno dei più famosi. Il castello in sé è una favola resa realtà, ma quello che rende questo luogo ancora più speciale sono i suoi giardini. La natura, la storia che ci segue durante tutto il nostro percorso. È un calore che avvolge il cuore. Tra questi 5 castelli italiani, abbiamo poi il magnifico Castello di Altaguardia, che conquista la corona del castello più alto del Trentino con i suoi 1.280 metri di quota. È ormai ridotto a ruderi, con tutto il fascino e il mistero che ne consegue. Questo, tra i 5 castelli italiani che ci ruberanno il cuore, si raggiunge con una meravigliosa passeggiata di appena un’ora a partire da Bresimo, che sfiora poco meno di 300 m di dislivello.

1.1 Tra questi 5 castelli italiani vi sono ruderi…le cui voci hanno bisogno del nostro orecchio

IS: 1139617168

Proseguendo nella nostra classifica, il Castello di Sporo Rovina è composto da rovine che parlano da sole. Sentiamo perfettamente l’eco di quel passato. Per arrivare a sentirlo, partiremo dal paese di Sporminore, con una breve e rilassante passeggiata di appena 20 minuti circa. Ma parliamo ora di Castel San Pietro, 861 m di altitudine, un’ora e mezza di camminata partendo dall’abitato di Vigo di Ton e…la natura selvaggia che prende il sopravvento. I ruderi, le Dolomiti di Brenta che vegliano sullo sfondo come dei gentili guardiani che se potessero parlare ci racconterebbero storie incredibili. Poi, ultimo ma non ultimo, presentiamo Castel Cles. Uno dei più famosi tra questi 5 castelli italiani, nonché simbolo rappresentativo della Val di Non, un collegamento diretto con un passato rimasto imprigionato tra quelle mura. Purtroppo, questi ruderi sono di proprietà privata. Tuttavia, possiamo benissimo vederli da vicino, senza entrare, e qui ci arriveremo con una rilassante passeggiata a partire da Maiano.

2 Informazioni utili

Questi castelli ti hanno conquistato? Scoprine altri pieni di leggende e misteri!

Emma Valenti
Emma Valenti

Emma Valenti, della provincia di Trento, residente nel Parco Naturale dell'Adamello Brenta, da sempre appassionata di trekking e laureata in Beni Culturali. Promotrice del cammino meditativo, che ci aiuta a riappropriarci della centralità dell'anima.



Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur