Trekking Sardegna: il Nuorese tra Montes e Gorropu

Trekking Sardegna, Supramonte

Il trekking in Sardegna si compone di tantissimi elementi: i percorsi costieri, le scalate del Gennargentu e le gole più profonde d’Europa, quelle di Gorropu.

Questo percorso unisce Funtana BonaSu Gologone, un percorso di circa 40 chilometri all’interno dell’entroterra sardo che si caratterizza per gli ambienti impervi e i magnifici panorami.

Un percorso dal rilievo tecnico non particolarmente intenso, con un dislivello importante, e ricco di punti di osservazione e sosta.

Mappa

Informazioni utili

  • Partenza: Funtana Bona
  • Arrivo: Su Gologone
  • Lunghezza: 38,4 chilometri
  • Durata: 8 ore (senza soste)
  • Dislivello in ascesa: 275 metri
  • Dislivello in discesa: 1.159 metri

Trekking Sardegna, alla scoperta del Supramonte

Questo trekking in Sardegna inizia da Funtana Bona, una piccola località situata nel confine della Foresta demaniale di Montes.

Ci troviamo nel comune nuorese di Orgosolo, famoso per i suoi murales a tema sociale e politico, nel perimetro del Parco nazionale del Golfo di Orosei e del Gennargentu.

Con i suoi oltre 4.500 ettari, questa foresta costituisce uno dei tanti polmoni verdi del Supramonte, e soprattutto è una delle leccete primarie più grandi in Europa.

Percorrendo i sentieri segnalati superiamo la Foresta di Montes e il vicino bacino idrico, e ci incamminiamo in direzione di Orgosolo, che raggiungiamo con una camminata di 14 chilometri, da compiere preferibilmente nelle ore mattutine, soprattutto nei mesi più caldi.

Trekking Sardegna. Orgosolo
Trekking Sardegna. Le terre che circondano Orgosolo sono di particolare interesse naturalistico

Orgosolo merita sicuramente una sosta approfondita, per camminare lungo le sue strade ricche di opere murali e visitarne i luoghi di maggiore interesse, come il Museo Corraine Orgosolo e la Casa natale della Beata Antonia Mesina.

Il prossimo tratto di strada costeggia le propaggini del Supramonte, immergendosi in una delle zone di maggiore interesse naturalistico di tutta la provincia di Nuoro, e lo fa con una serie di saliscendi che, in circa 15 chilometri (dipende dal sentiero scelto), ci conducono in direzione di Oliena.

Oliena è sovrastata dall’imponente profilo del Monte Corrasi, il più alto tra i monti calcarei del Supramonte con i suoi 1.463 metri.

Ricca di formazioni geologiche, cavità, ma anche di pareti da scalata, il Monte Corrasi è una destinazione prediletta per i trekker più esperti.

Sono ora circa nove i chilometri che ci separano dalla meta finale, Su Gologone. La risorgiva, che sorge all’interno del Supramonte di Oliena, è di fondamentale interesse ambientale, poiché apporta almeno 500 litri di acqua potabile al secondo.

Trekking Sardegna. Monte Corrasi
Trekking Sardegna. Il Monte Corrasi, la vetta più alta del Supramonte

Tutelata come Monumento naturale Sorgenti Su Gologone di Oliena, è una meta amata dagli speleologi, che si spingono fino alle sue profondità (135 metri).

La zona non è particolarmente adatti ai camminatori della domenica, e un minimo di preparazione atletica è richiesta per affrontarla appieno.

Vi sono tuttavia alcune zone più facilmente accessibili, che renderanno questo angolo del Supramonte la meta ideale del vostro trekking in Sardegna.

Commenti

GoodTrekking