Lago di Endine, trekking in Val Cavallina

Trekking sul lago di Endine

Il Lago di Endine è la meta ideale per una gita fuori porta all’insegna del relax e della semplicità. Distante solamente 30 minuti da Bergamo, questo specchio d’acqua di 14 chilometri quadrati è un luogo magico sul quale si affaccia storia, arte e natura tra castelli, antiche chiese e meravigliose spiagge balneabili.

Per gli amanti della natura, dell’aria buona e del trekking suggeriamo una bella e facile escursione in Val Cavallina intorno a questo bacino lacustre, alimentato da irruenti torrenti e trapuntato da tranquilli canneti. L’itinerario che vi proponiamo è un percorso circolareadatto a tutti che vi stupirà.

  • Punto di partenza: Monasterolo del Castello
  • Punto d’arrivo: Monasterolo del Castello
  • Lunghezza: 16 chilometri
  • Dislivello: irrilevante
  • Tempo di percorrenza: 3 ore
  • Difficoltà: facile
  • Periodo dell’anno: da maggio a ottobre

Scoprite tutti i nostri percorsi di trekking in Lombardia!

Cosa sapere Lago di Endine

Tra le tante bellezze naturali della Val Cavallina il Lago di Endine in provincia di Bergamo ricopre sicuramente una posizione privilegiata; tant’è che dal 2005 è Parco di Interesse Sovracomunale. Lo specchio d’acqua di origine glaciale bagna diversi comuni tra cui Endine GaianoMonasterolo del CastelloSpinone al lago e Ranzanico.

Il lago offre uno scenario davvero versatile, adatto a diverse attività outdoor. La pesca viene praticata in diversi momenti dell’anno; la stagione balneare attira chiunque abbia voglia di fare il bagno o semplicemente un giro in pedalò, in canoe o in barca. In inverno il lago è ghiacciato trasformandosi in un’irresistibile pista di pattinaggio. Non amate il contatto con l’acqua? Niente paura! Il Lago di Endine ne ha davvero per tutti. Infatti un reticolo di piste pedonali e ciclabili percorre tutto il perimetro del lago, rendendolo un paradiso di relax nelle domeniche soleggiate. Molti sono ovviamente gli itinerari di trekking da percorrere nella natura che avvolge l’Endine.

Se siete davvero appassionati di camminate invernali, scoprite 5 itinerari con le ciaspole in Lombardia.

Lago di Endine, i borghi affacciati sull’acqua

L’itinerario che vogliamo proporvi in Val Cavallina vi porta alla scoperta di interessanti borghetti sorti intono allo specchio d’acqua.

  • Monasterolo del Castello. Uno dei centri più frequentati della zona, vanta uno dei giardini più belli dell’Italia settentrionale. Il Castello, la Chiesa del SS. Salvatore e i suoi meravigliosi affreschi barocchi meritano una sosta. Il borgo è circondato da numerose sorgenti d’acqua.
  • Endine Gaiano. Fondato in epoca romana, questo borgo è stato protagonista dell’età longobarda e franca nonché scenario delle lotte tra Guelfi e Ghibellini. Il castello, le torri e i ruderi della cinta muraria manifestano ancora lo splendore medievale della città. Le Chiese di San Giorgio e San Remigio sono i principali luoghi di culto di San Felice al Lago.
  • Spinone al Lago. Se nulla resta dell’antico castello dei Suardi, la duecentesca chiesetta di San Pietro in Vincoli è un vanto della cittadina sulle sponde dell’Endine. Qui soggiornò San Carlo Borromeo, di ritorno dalle sue visite pastorali nel 1575.
  • Ranzanico. A 500 metri di quota sorge questo borgo, la cui fortuna storica fu dovuta al suo inserimento nel sistema fortificato della Val Cavallina. Nel cuore di Ranzanico sono ancora evidenti i resti delle mura difensive. Da non perdere è una visita al Museo della Seta e al Palazzo Suardi-Re.
Lago di Endine
Il giro del lago di Endine

Lago di Endine, il percorso

Il percorso che segue il perimetro del Lago di Endine non è lungo: si tratta di soli 16 chilometri percorribili in 3 ore circa di cammino. Una passeggiata leggera, come già detto, adatta a tutti; infatti molte famiglie scelgo questo lago come destinazione per gite fuori porta.

Mappa

Percorso

Il percorso parte dal Monasterolo del Castello dove è possibile parcheggiare l’auto.  Cominciando a passeggiare raggiungiamo subito il lago attraversando un ponticello; da qui seguiamo la sponda lungo la pista segnata fino a giungere a Spinone al Lago. Attraversiamo l’omonima cittadina passeggiando per il suo lungolago fino a raggiungere il punto più stretto di tutto il Lago di Endine. Qui percorriamo un breve tratto della SS 42, poi un breve sentiero e infine arriviamo a Ranzanico. 

Continuando la passeggiata arriviamo al borgo successivo, quello di Endine Gaiano e poi ancora a San Felice al Lago. All’uscita dal piccolo borgo, imbocchiamo un altro breve tratto di strada provinciale per poi imbatterci nei cartelli che segnalano la strada per tornare al punto di partenza: il lungolago di Monasterolo del Castello.

Lago di Endine passeggiate
Lago di Endine: passeggiate in relax

Quando visitare il Lago di Endine

Per quanto riguarda il percorso di trekking, il sentiero è in parte soleggiato e in parte ombreggiato. Di conseguenza vi consigliamo di valutare attentamente a che ora percorrerlo, soprattutto in base al periodo dell’anno. Inoltre il tracciato alterna zone sterrate ad un pavimento a lastroni; l’accessibilità del sentiero lo rende amatissimo da famiglie con passeggino al seguito.

Lo abbiamo già detto: il Lago Endine è meta amatissima durante tutto l’anno. In base alle vostre preferenze e alle attività che più vi appassionano, potete optare per l’estate o l’inverno. Nella stagione fredda il Lago d’Endine sa stupirci con incredibili paesaggi fiabeschi grazie all’effetto delle sue acque ghiacciate.

In estate il lago vi aspetta invece per coccolarvi tra natura e relax in una piacevole giornata domenicale. Presso Spinone del Lago sorge una zona balneabile, mentre altre spiagge si trovano nei pressi del Ristorante K-Beach di Endine Gaiano e vicino alla fraione San Felice; qui la Casa del Pescatore presenta anche un bar e l’area barbecue a pagamento.

Ancora voglia di natura? Scoprite anche il percorso di trekking intorno al Lago d’Iseo!

Commenti

GoodTrekking