Lago di Martignano, escursione lungo il “fratello minore” del Lago di Bracciano

martignano_624608423
Il Lago di Martignano, alle porte di Roma

Un “fratello minore” che cela molti tratti interessanti. Stiamo parlando del Lago di Martignano, uno dei tanti specchi lacustri del Lazio, che si trova a meno di due chilometri dal Lago di Bracciano.

Situato alle porte di Roma, entro il quale ricade una parte della sua estensione (si trova infatti al confine tra Roma, Anguillara Sabazia e Campagnano di Roma), il Lago di Martignano è di origine vulcanica come i laghi Albano e di Nemi nei Castelli Romani, ma la sua origine non si deve al Vulcano Laziale, bensì al Vulcano Sabatino.

Destino comune ai laghi di origine vulcanica, anche il Lago di Martignano si è progressivamente ridotto nel corso dei secoli: già durante l’epoca romana era sceso dai 330 metri originari ai 250, mentre oggi la sua superficie tocca solo i 202 metri sul livello del mare, con una profondità massima abbastanza elevata, 58 metri.

Informazioni utili

Il Lago di Martignano dista appena 2 chilometri dal Lago di Bracciano e 37 chilometri dal centro di Roma. Nonostante ciò, la quasi totale assenza di strade “principali” rende abbastanza difficoltoso raggiungerlo, in misura tale che non esiste nessun collegamento stradale diretto tra Bracciano e Martignano.

In automobile, Anguillara Sabazia e Casale di Martignano distano infatti ben 17,5 chilometri (tramite la Strada Valle di Baccano), mentre a piedi si può percorrere la distanza di 8,6 chilometri in poco meno di 2 ore, e con un dislivello di appena 26 metri.

Lago di Martignano. Cosa vedere e cosa fare

Lago di Martignano, spiaggia
Piccola ma decisamente accogliente, la spiaggia del Lago di Martignano è spesso meta di turisti nel periodo estivo

Prendi un lago pressoché sconosciuto ai più, così isolato che è stato scelto più di una volta come set cinematografico per scene “esotiche”, ed otterrai il Lago di Martignano. Tutelato dall’area del Parco naturale regionale del complesso lacuale di Bracciano-Martignano, infatti, il Lago di Martignano è pressoché privo di strade, abitazioni e tanto meno complessi industriali-produttivi.

Il risultato è quello di un lago dalle acque limpide, interamente circondato dalla natura e dall’aspetto meravigliosamente pacifico, frequentatissimo tuttavia da escursionisti, amanti del trekking e anche dai canoisti, che sfruttano questo bacino (lungo circa 2 chilometri e largo 1,5) per allenarsi.

Come già detto, la particolarità del Lago di Martignano è quello di essere un’oasi quasi isolata in una zona, quella a nord di Roma, altrimenti densamente abitata. Per questo non vi sono percorsi o strade definite, tranne la Strada Valle di Baccano nella parte nord, che però costeggia soltanto il lago, senza raggiungerlo.

Potete in ogni caso passeggiare tranquillamente lungo il periplo del lago, spingervi fino alla riva (troverete un tratto di spiaggia, largo circa 20 metri e lungo 600) e godervi un’esperienza naturale che, per la sua posizione geografica, ha davvero pochi, se non nessuno, eguali.

Commenti

GoodTrekking

GoodTrekking