Trekking & Salute

Tende da campeggio: come scegliere il modello più adatto a noi


I consigli di GoodTrekking per l’acquisto della tenda giusta: la grandezza, il peso, i materiali, la stagionalità e non per ultimo il prezzo

Per gli amanti del trekking e dell’escursionismo rappresenta un oggetto indispensabile quasi quanto lo zaino. Di vari modelli e misure, se si decide di trascorrere le vacanze in campeggio, piuttosto che organizzare periodicamente delle breve escursioni, di certo non se ne può fare a meno. Parliamo della tenda da campeggio, quella che, in un certo senso può essere considerata la casa dell’escursionista. Una casa mobile, dalle mille sfaccettature e forme, ma certamente leggera, da poter essere portata comodamente in spalla.

Per un’escursione di tutto rispetto che ci permetta di rilassarci anche alle sera dopo una giornata di cammino e godere della bellezza della natura all’imbrunire è essenziale possedere la tenda giusta, che sia rispondente ai nostri bisogni, facile da montare e non troppo costosa.

E allora, se si è alle prime armi come sceglierla? Come capire, tra una vasta gamma di modelli, quale sia quello adatto a noi? Niente paura, ci pensiamo noi di Goodtrekking fornendovi dei semplici e pratici consigli.

Tende da campeggio: i consigli di GoodTrekking

Tende da campeggio, quale scegliere

Come abbiamo detto, disporre della tenda giusta per il campeggio non è solo importante, ma essenziale. Per poter fare, dunque, un acquisto consapevole e ponderato è essenziale prendere in considerazione una serie di parametri ed esigenze personali che ci porteranno inevitabilmente a fare delle scelte. Per tenda giusta intendiamo, pertanto, non solo una che abbia undeterminato numero di posti, ma che sia anche del materiale adatto in base alla stagione, che sia semplice da montare per chi non è un esperto e che, ovviamente, rientri nel proprio budget.

Il peso

Come anticipato è essenziale che la tenda sialeggera, perché? Facile, dovrete portarla in spalla e quindi più il suo peso sarà basso e maggiore sarà la sua comodità di trasporto. Questo diventa quanto più vero se vi piace affrontare escursioni che prevedono più tappe e che vi “costringono”, quindi, a montare e rimontare la tenda più volte. E’ bene dunque che la tenda sia leggera, maneggevole e facilmente trasportabile e così sarà adatta anche a brevi trekking da fare nel week end. Oltre alla leggerezza, però, c’è di più. Bisogna tenere conto, infatti, di altre qualità altrettanto essenziali per una buona che tenda da escursionismo.

La grandezza

La domanda base da farsi, prima di acquistare una tenda è, di quanti posti abbiamo bisogno? Il fattore capienza/grandezza è altrettanto essenziale e per questo è opportuno tenere conto del numero di persone che pernotteranno nella tenda. Lo spazio all’interno non deve essere risicato ma comodo per poter offrire un buon e pratico riparo per trascorrere la notte ed, inoltre, lasciare un po’ di spazio per l’attrezzatura.

E’ consigliabile, dunque, acquistare un modello che abbia una capienza superiore a quella necessaria.

Tende da campeggio, i consigli di GoodTrekking

Il modello

E poi ci sono i tanti modelli tra cui scegliere. Quello igloo ricorda, appunto forma della casa degli eschimesi, offre molto spazio nella parte posteriore, chiamata abside,ed è molto facile da montare. Poi c’è il modello a casetta, ideale per lunghi periodi, presenta una suddivisione tra la zona notte e quella giorno. Piccolo nero, un po’ impegnativa da montare. Il tunnel, invece, è un mix tra i due modelli appena illustrati perché è abbastanza spaziosa e quindi ideale per una famiglia ma anche facile da montare. Ed infine, potrete scegliere anche il modello canadese, quello prediletto dai gruppi. Si tratta della classica tenda con spioventi e dalle dimensioni moderate ma comoda.

La stagionalità

Ultimo parametro, ma non per importanza, da tenere in considerazione è la stagionalità della tenda. Come per l’abbigliamento, anche le tende sono idonee, a seconda dei materiali, ad affrontare periodi più o meno freddi.

La differenza sta nell’involucro esterno. I modelli definiti 4 stagioni o doppio telo sono costituite da un isolamento termico di alto livello, hanno cioè due strati di protezione esterna. Questo permette di usare la tenda anche in condizioni termiche fredde, con vento e umidità. Le mono-telo, invece, sono tende più leggere e traspiranti (e dunque ci si guadagna in termini di peso) ma sono meno adatte alle basse temperature e alle intemperie; avendo un minore isolamento termico espongono maggiormente l’escursionista alle infiltrazioni di acqua e all’umidità.

 

 

 

 

Commenti

Articoli correlati