Lo sci di fondo sulla Valle del Gail, in Austria

Valle del Gail
Valle del Gail

Aria pulita dove riempire i polmoni, lunghe ed interminabili piste da sci, le Alpi che fanno da cornice, magnifica vista sulle Dolomiti e bellissimi paesaggi di un Tirolo tutto da scoprire.

A pochi passi dal Bel Paese esiste una cornice sorprendente, che lascia senza parole: un posto vero, tranquillo e così perfetto che non sembra essere vero.

Un posto dove rilassarsi ed immergersi nel bianco invernale o nel verde estivo; un piccolo angolo di paradiso dove riempire i polmoni di aria sana e pura, che non conosce cosa sia lo smog ed il caos cittadino; dove l’acqua che scende a valle e sgorga dalle alte sorgenti è semplicemente cristallina.

Informazioni utili

Lunghezza 60 chilometri
Durata 1 giorno
Principali punti attraversati Lesachtal, Gitschtal, Weißensee
Livello di difficoltà Facile
Dislivello Circa 100 metri
Tipologia di itinerario Trekking
Partenza e arrivo Lesachtal – Weißensee

In poche parole la Valle del Gail: una grande valle situata nell’Austria meridionale, tra il Tirolo e la Carinzia. Un posto rinomato tanto d’estate per i suoi sentieri di montagna che d’inverno per lo sci di fondo. Sicuramente la stagione invernale è il punto di snodo di questi luoghi, rinomati proprio per le sue piste e per la vasta offerta turistica che propongono.

Valle del Gail: il centro dello sci di fondo

Lo sci di fondo nella Valle del Gail

Un piccolo fazzoletto di terra, incantevole e raffinato, che nel corso del tempo si è imposto come il cuore pulsante dello sci di fondo. Oltre 60 km di piste, tracciate e preparate al meglio, premiate con il certificato di qualità. Un sigillo di professionalità, sicurezza e qualità che fa della Valle del Gail il centro di riferimento di uno sport assai rinomato.

Il cuore dello sci di fondo batte in quella zona conosciuta come “Arena Naturale della Carinzia” tra le valli Gail, Gitschtal e Lesachtal, dove nascono piste magnificamente attrezzate ed organizzate che ogni anno convogliano su di loro migliaia di turisti. Lo sci di fondo, infatti, è ormai uno sport molto popolare, aperto a tutti, non particolarmente impegnativo ma estremamente salutare in quanto coinvolge circa il 90% dei muscoli senza sovraccaricare le articolazioni, migliora l’efficienza cardiaca e stimola anche lo spirito.

Senza dubbio il Tirolo si offre come location leader per lo sci di fondo, non solo per i professionisti del settore ma anche per i principianti che si avvicinano a questo sport. Tante, infatti, sono le piste da sci dedicate agli apprendisti. Nella Valle del Gail poi la neve naturale non manca mai, sempre abbondante, permette di continuare lo sci fino in primavera.

Praticare lo sci di fondo nella Valle del Gail sarà un vero piacere perché ad accogliervi e accompagnarvi sulle piste ci sarà anche un paesaggio invernale d’eccezione che vi permetterà di ammirare una natura incontaminata e assolutamente godibile.

Valle del Gail: tra piste da sci e sentieri escursionistici

Valle del Gail, tra piste e sentieri

Se proverete lo sci di fondo sulle piste dell’Alta Val Pusteria, proprio nella parte tirolese della Valle della Gail non ne potrete fare più a meno e non le scambierete con nessun altra parte al mondo. Non vorrete più andare altrove dopo essere stati tra Kartitsch, Obertilliach e Untertilliach, dove la neve è assicurata e l’efficienza anche.

A questi luoghi così rinomati si aggiunge Weissensee, la regione di Pramollo-Hermagor  con il lago incontaminato e dall’acqua purissima Pressegger See. In questa zona ci sono tantissime piste per lo sci di fondo a doppia corsia, per lo stile classico e lo skating, alcune delle quali si trovano ad altezze considerevoli, tra i 1000 ed i 1500 metri sul livello del mare. Assolutamente da provare la pista panoramica Obergailtaler.

Tra le piste più impegnative, invece, segnaliamo la Gitschtal-Wanderloipe, lunga ben 12 km ed adatta ad una fetta di turisti di professionisti del settore. Alcune piste del Tirolo sono così lunghe che arrivano dritte fino al confine con l’Italia e sono note come le piste dei contrabbandieri, dal momento che, una volta, erano il luogo privilegiato e sicuro scelto dai contrabbandieri per lo scambio delle merci, evitando la dogana.

Inoltre per chi volesse fare anche altro oltre allo sci di fondo, segnaliamo i sentieri escursionistici invernali, tanti tutti diversi e ben organizzati, che vi permetteranno di scoprire a piedi un paesaggio invernale incantato.

Commenti

Avatar

Francesca Bloise