Santuario della Verna e le Foreste Sacre

santuario della verna
Il complesso della basilica maggiore al Santuario della Verna, Chiusi della Verna

Se come tanti siete affascinati dalla storia di San Francesco d’Assisi, non potete assolutamente non conoscere il Santuario della Verna. Si tratta di un sito religioso situato in Toscana, nel pieno della provincia di Arezzo.

Qui la leggenda vuole che il frate umbro ricevette le Sacre Stimmate, durante uno dei suoi tanti viaggi in Italia. Un momento davvero significativo nella vita del Poverello di Assisi, e un pezzo di storia che ancora oggi viene celebrato in questo luogo.

La Verna poi si trova nel cuore delle Foreste Casentinesi, patrimonio dell’Umanità UNESCO e polmone verde d’Italia. Insomma: fede e spiritualità si incontrano, e lo fanno al meglio. Gli ingredienti giusti per un trekking facile, che fa bene al corpo e all’anima. Partiamo?

Tutto quello che c’è da sapere sul Santuario della Verna

Dove si trova il Santuario?

Il Santuario della Verna si trova a Chiusi della Verna, in provincia di Arezzo. Questo edificio è stato costruito sul Monte Penna, a oltre 1100 metri di altezza.

Il centro di Chiusi della Verna dista dal santuario 4 chilometri. Le città più vicine sono Arezzo (46 chilometri), Città di Castello (49 km) e Firenze (91 km).

Santuario della Verna, basilica maggiore
Un particolare della Basilica maggiore

Quando è stato costruito?

La costruzione de La Verna risale alla prima metà del Duecento. Pare che nel 1213 Francesco, dopo aver incontrato Orlando di Chiusi in Casentino, ricevette da quest’ultimo in dono il Monte della Verna.

Qui il frate di Assisi fondò un “nucleo eremitico”, cioè un luogo dedito alla meditazione e alla preghiera. Il tutto, rigorosamente, in un ambiente ascetico e lontano dalla città.

Io ho in Toscana uno monte divotissimo il quale si chiama monte della Vernia, lo quale è molto solitario e salvatico ed è troppo bene atto a chi volesse fare penitenza, in luogo rimosso dalle gente, o a chi desidera fare vita solitaria. S’egli ti piacesse, volentieri

Io ti donerei a te e a’ tuoi compagni per salute dell’anima mia

Conte Orlando Catani di Chiusi della Verna

Dopo la morte di San Francesco e la sua canonizzazione, venne costruita una chiesa nel 1260. Ancora più antica è la “cappella di Orlando” (1218), mentre la Basilica maggiore venne finita solo nel 1509.

Le stimmate di San Francesco

San Francesco d'Assisi
Nel 1224, San Francesco d’Assisi ricevette le stimmate durante il suo eremitaggio a La Verna

Secondo la tradizione agiografica, San Francesco d’Assisi ricevette le stimmate il 14 settembre 1224. Già da tempo si era stabilito al Santuario della Verna, il luogo dove preferita meditare.

In quel periodo si preparava alla festa di San Michele, e aveva deciso di digiunare per 40 giorni. Durante il digiuno comparvero sulle mani e sui piedi del religioso delle ferite, simili a quelle di Gesù Crocifisso.

Per la Chiesa cattolica, che ha riconosciuto molti episodi di questo tipo successivamente, è il primo caso “storico” di stimmate. La prima attribuzione delle ferite della Crocifissione risale infatti a San Paolo, ed è narrata nella Lettera ai Galanti.

Ogni anno, il santuario ospita i pellegrini il 17 settembre, per la ricorrenza liturgica delle Stimmate. La celebrazione prevede una processione fino alla cappella dove sarebbe avvenuto il fenomeno.

Visitare il Santuario della Verna

A piedi. Il Cammino di San Francesco

Oggi La Verna si raggiunge facilmente con una comoda strada, ma i fedeli possono seguire l’antico cammino francescano. Il percorso è lungo appena 4 chilometri e si sviluppa sulle pendici del Monte Penna.

La strada Ansilice – questo il suo nome originale – è inframmezzata da punti di sosta, come la Cappella degli Uccelli. In quest’ultima si ricorda il volo degli uccelli che accolse San Francesco alla sua prima visita alla Verna.

La camminata dura circa un’ora e ha un buon dislivello, ma nulla che non possa essere affrontato con delle buone scarpe da trekking e, perché no, con i bastoncini.

Chiusi della Verna
Il cammino verso il santuario parte da Chiusi della Verna, che dista circa 4 km

I luoghi della fede

Quando si raggiunge il Santuario della Verna, non può mancare una visita a questi luoghi dal grande respiro religioso:

  • Chiesetta di Santa Maria degli Angeli: costruita nel 1216, è il nucleo originale del complesso religioso. Ospita diversi dipinti e dei rilievi in terracotta dei Della Robbia.
  • Quadrante: è il piazzale del Belvedere, sul quale insiste una grande croce lignea.
  • Basilica maggiore: costruita tra il 1348 e il 1509, è dedicata alla Madonna Assunta; ospita varie reliquie di San Francesco d’Assisi, come il saio e il sangue.
  • Corridoio e Cappella delle Stimmate: sono i due luoghi che ricordano il miracolo delle Stimmate, costruiti in due epoche successive; la Cappella risale al 1263, il corridoio è del 1578-1582.

La Foresta monumentale del Santuario della Verna

La Verna è inserita all’interno del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna. La foresta del Casentinese, di enorme rilevanza naturalistica, ospita anche la più piccola Foresta monumentale de La Verna.

Il bosco, curato dai frati francescani che risiedono in questo luogo da otto secoli, ospita numerosi esemplari giganti di faggio, con altezze fino a 50 metri. La biodiversità è garantita da numerose specie di alberi e piante e da una ricca fauna, che include anche daini, cervi, caprioli, cinghiali e lupi.

Avatar

Stefano Meconi