Trekking in Provenza, alla scoperta dei borghi più belli della Francia

saint paul de vence_633427760
Saint Paul de Vence, il borgo più bello della Provenza

Magnifici nei loro scorci panoramici e naturalistici, il sud della Francia è l’ideale per un trekking in Provenza che coniughi opera della natura e dell’uomo.

L’itinerario che andiamo a scoprire è poco impegnativo, ma compensa il suo scarso livello di difficoltà con dei panorami che farebbero la gioia di chiunque: in poco più di 12 chilometri, infatti, toccheremo le località di Tourrettes sur Loup, Saint Paul de Vence e Cagnes-sur-Mer, a due passi dalla straordinaria Nizza.

Anche se la durata del percorso è tale da poter essere affrontato in giornata, il consiglio è quello di riservarvi un weekend per scoprire al meglio sia l’itinerario da trekking in Provenza e sia i singoli borghi, ma anche le zone circostanti, altrettanto belle.

Informazioni utili

  • Lunghezza: 12,4 chilometri
  • Durata: 3 ore (senza soste)
  • Partenza: Tourrettes-sur-Loup
  • Arrivo: Cagnes-sur-Mer
  • Principali località attraversate: Saint-Paul-de-Vence

L’itinerario

Distante circa 20 chilometri da Nizza e 30 da Cannes, la bella Tourrettes-sur-Loup è un borgo dalle forme quasi “tradizionali” per noi italiani, che vi possiamo ritrovare le architetture di Gubbio e di alcuni borghi di Umbria e Toscana, con i bei palazzi bassi, le strade lastricate e i toni dell’ocra.

Non la lavanda, elemento fondamentale dell’avventurosa Provenza, ma la viola è la pianta (e il fiore) tipico di Tourrettes, al quale è dedicato il Festival del violetta nel mese di marzo; il fiore, dal colore così intenso, è utilizzato in pasticceria, in profumeria, nella preparazione di saponi ma anche nei souvenir, ed è dunque un vero e proprio traino per l’economia locale, oltre che a un elemento di abbellimento della natura circostante.

Tra i vicoli medievali ci affacciamo ad ammirare la Costa Azzurra, mentre lo sguardo è rapito anche da alcuni monumenti come la Chiesa di San Gregorio, del XV secolo. Insomma, un vero e proprio gioiello provenzale.

Per arrivare al nostro prossimo borgo, Saint-Paul-de-Vence, prendiamo la strada che porta verso La Pauvetta e Le Bolloire, toccando poi la Route de Cagnes (M36) e camminando per un totale di circa 7 chilometri.

Tourrettes sur Loup

Saint-Paul-de-Vence è uno splendido borgo della Provenza, probabilmente il più bello, anche grazie alla sua felice posizione a metà strada tra le Alpi Marittime e la Costa Azzurra. Nel passato, ha ospitato artisti del calibro di Pablo Picasso e Marc Chagall, ma anche personalità del mondo dello spettacolo come il cantante italo-francese Yves Montand.

Il borgo è dominato dal Donjon, l’antica torre dal profilo che svetta sullo skyline cittadino, ma sono molti i luoghi storici da scoprire, come la Cappella della Santa Croce e la Chiesa della Conversione di San Pietro. Imperdibile anche una visita alla Fondation Marguerite et Aimé Maeght, un’importante museo che ospita una collezione di opere del Novecento vastissima, da Chagall a Giacometti, da Kandinskij a Miro.

Sono poco meno di cinque i chilometri che da Saint-Paul-de-Vence ci permettono di arrivare alla nostra tappa finale, Cagnes-sur-Mer. Qui, a due passi dal Mar Mediterraneo, ci fermiamo a visitare il Museo Renoir, dedicato al celebre pittore che proprio qui visse per molti anni. Tra le sue residenze troviamo anche la bella Villa delle Orchidee, nella quale visse l’altro pittore legato a Cagnes, Georges-Émile Lebacq.

Scopri Setenil de las Bodegas e i ‘borghi bianchi’ dell’Andalusia

Commenti

GoodTrekking

GoodTrekking