Monte Lovćen: scorgere la Puglia dal Montenegro si può!

Monte Lovćen
Monte Lovćen, la natura del Montenegro

Il Monte Lovćen è solo una delle meraviglie naturali che riserva lo stato del Montenegro posto nella Penisola balcanica con affaccio sul mare Adriatico.

Se il clima in Montenegro è perlopiù mediterraneo, la stessa dolcezza non si riscontra negli aspri picchi di montagna della regione alti intorno ai 2000 metri d’altezza.

Il Monte Lovćen, in particolare, si eleva per  ben 1.749 m s.l.m. nella zona del montenegrino sud-occidentale. La parte centrale e più elevata del massiccio del Monte  Lovćen fa parte del Parco nazionale omonimo.

Dai picchi del Monte Lovćen, Štirovnik e Jezerski vrh, che si ergono su pendii sassosi, si ha una stupenda vista comprendente le Bocche di Cattaro, il Lago di Scutari, il monte Durmitur e il Mare Adriatico.

C’è chi dice che in giornate terse si scorga anche l’Italia così come dalla Puglia dovrebbe vedersi lo stesso Monte Lovćen.

Il parco nazionale del Monte Lovćen

Monte Lovćen
Meta amatissima dagli escursionisti esperti o meno, il Monte Lovćen sovrasta le celeberrime Gole di Cattaro (Kotor)

Il parco nazionale del Monte Lovćen è una delle 5 aree nazionali del Montenegro insieme a quello di  Prokletije, a quello di Scutari, a quello di Biogradska Gora (con una delle ultime foreste vergini d’Europa) e al Dumitor, massiccio delle Alpi Dinariche.

Tra i 107500 ettari di parchi protetti in Montenegro, figura quello del Monte Lovćen che ricopre un’area di oltre 60 kmq. Il parco è stato istituito nel 1952 ed è particolarmente importante per la presenza di elementi rilevanti sia sotto il profilo geografico che sotto quello storico tra cui le caratteristiche costruzioni del villaggio Guvna. Tali costruzioni erano indissolubilmente legate al cerchio di pietra di 15 metri detto “guvno” molto importante per le colture locali.

All’interno del parco vi sono guide specializzate che vi condurranno lungo il percorso arricchendo la visita di particolari storici e folkloristici molto interessanti.

Il clima

Il clima in prossimità del  Monte Lovćen è influenzato dal Mare Adriatico che lo rende in parte mediterraneo, ma anche dalle correnti che lo fa più rigido. Ciò è dovuto ovviamente alla posizione dell’altura che si trova a cavallo tra la costa e l’interno del Montenegro.

Il Mausoleo di Petar Petrovic Njegos

Monte Lovćen, mausoleo
Il Mausoleo di Petar Petrovic Njegos sul Monte Lovćen

Imprescindibile la visita al Mausoleo di Petar Petrovic Njegos famoso poeta e filosofo nonché più  grande letterato del Montenegro secondo la tradizione, sito sulla seconda vetta del Monte Lovćen ovvero Jezerski Vrh, a ben 1657 m.

I gradini da salire sono ben 461 ma quando arriverete sulla sommità non avrete dubbi sul fatto che ne sia valsa la pena. La vista più bella sia ha entrando nel mausoleo.

Per questa escursione al Monte Lovćen non è necessario che conduciate con voi dei viveri poiché sulla sommità c’è il premio gastronomico post-traversata: un ristorante.

Si può accedere anche in auto fino quasi alla cima. Se invece avete voglia di sgranchire le gambe, per così dire, imboccate il sentiero che si trova circa 500 metri più in basso di Ivanova Korita che vi condurrà attraverso sentieri boscosi con paesaggi mozzafiato.

Al ritorno, prendete la strada verso Kotor con suprema vista sulla baia omonima. Non a caso Shakespeare e Lord Byron decantarono la bellezza di quelli che molti sostengono essere l’unico fiordo del Mediterraneo.

Sono circa 30 i tornanti da percorrere per giungere alla sommità del Monte Lovćen, ognuno di questi con una visuale prospettica particolare sul paesaggio dominato dall’altura. In particolare, pazzesca la visuale sul fiordo.

Il parco avventura

Per i più piccoli ma anche per quanti siano in cerca di adrenalina, c’è il Parco avventura dove ci si può arrampicare tra gli alberi fino a 15 metri d’altezza.

Tutti i partecipanti saranno muniti di apposita attrezzatura composta da casco, guanti e cintura.

Escursioni per esperti

Per i più esperti vi sono almeno 3 iter da non perdere nel parco del Monte Lovćen:

  • Palac – Trestenik – Sancevi – Kolozun – Vjetreni Mlin – Dolovi – Palac – quasi 13 km di lunghezza
  • Ivanova korita – Majstori – 4,5 km di lunghezza
  • Ivanova korita – Jezero – Bukovica – 12 km di lunghezza.

Se avete dimenticato l’attrezzatura non preoccupatevi: nella località di Herceg Novi ci sono svariati negozi molto forniti per qualsiasi escursione nel parco del Monte Lovćen.

Iter relax

Se siete più pigri fate il giro della baia di Kotor in auto partendo da Herceg Novi e giungendo a Kotor lungo circa 40 km di tortuosità con vista mozzafiato.

Nella vita proprio non potete fare a meno delle bici? Questo paesaggio vi renderà onore: percorrete su due ruote la strada da Igalo e Kamenari.

Qualora vogliate fare un tour acquatico, non perdete la possibilità di visitare la chiesa di Nostra Signora delle Rocce che si trova sull’isola della Madonna dello Scalpello, patrimonio Unesco dal 1979: per farlo si può prendere un taxi d’acqua a Perast.

Gli amanti del kayak possono invece partire da Herceg Novi e giungere pagaiando sino all’isola di Mamula.

L’importante è premiarsi poi, con un buon piatto di pesce locale.

Commenti

GoodTrekking

GoodTrekking