Trekking del Monte Baldo, escursioni sul Lago di Garda

monte baldo_454188430
Il panorama del Monte Baldo, per un trekking sul Lago di Garda d'eccezione

Alto ben 2.218 metri, il Monte Baldo è la meta ideale per chi vuole godersi un percorso da trekking sul Lago di Garda.

Diviso tra il Trentino Alto Adige e il Veneto, questo monte, che fa parte delle vette prealpine e il cui nome, in tedesco, vuol dire “Monte del Bosco”, è amatissimo dagli escursionisti e dai turisti in genere, per l’ampia varietà di sentieri che offre e per i magnifici panorami che si godono dalla sua cima.

Gli enti turistici e le varie associazioni che si occupano di trekking ed escursionismo calcolano che il Monte Baldo presenti almeno venticinque sentieri per scoprire il Monte Baldo, di cui almeno sei con partenza da Malcesine e cinque da Tratto Spino.

In generale, la difficoltà dei percorsi da trekking del Monte Baldo è facile o media, ma vi sono almeno 3 percorsi segnalati come medio/difficili, adatti dunque a un escursionista più esperto. Molti, poi, sono nella configurazione classica “ad anello”, dunque con partenza e ritorno nello stesso punto, e pressoché tutti sono segnalati come panoramici, l’ideale per chi, oltre alla camminata, voglia concedersi anche un photoshoot di questi luoghi.

GoodTrekking ti segnala due percorsi molto interessanti per il trekking sul Monte Baldo che potrai fare senza troppi problemi: l’anello di Malcesine e San Michele e il Sentiero del Ventrar.

Sul Monte Baldo: l’Anello di Malcesine e San Michele

Malcesine, Lago di Garda
Lo splendido borgo di Malcesine e l’affaccio sul Lago di Garda

Lungo 9 chilometri e con un tempo di percorrenza medio di 2.5 ore, l’Anello di Malcesine/San Michele è uno dei migliori modi per fare trekking sul Monte Baldo. Classificato come medio-facile (livello 2 su 5) ed estremamente panoramico (4 su 5), è considerato come Turistico dal Club Alpino Italiano, il che lo rende adatto anche alle escursioni in famiglia e, in generale, ai trekker meno esperti.

Partenza da Malcesine, dove seguiamo Via Monti (all’altezza della stazione degli autobus) e proseguiamo in salita in direzione di Via Paier, che ci porta sulla località omonima, una mulattiera in buona salita ma senza particolare dislivello (quello complessivo dell’intero tour è di 649 metri in salita e 636 in discesa).

Proseguendo su Via Panoramica, incrociamo il percorso della Funivia del Monte Baldo e proseguiamo verso Faigo e il Monte Fubia – Navene, prendendo infine Via Navene Vecchia per arrivare nuovamente a Malcesine.

Il Sentiero del Ventrar

Monte Baldo parapendio
Non solo trekking: il Monte Baldo è interessante anche per chi pratica parapendio

Decisamente più lungo del suo “collega”, e anche leggermente più impegnativo, il Sentiero del Ventrar si estende lungo un itinerario di 16,40 chilometri, che con andamento regolare si possono affrontare in circa 4 ore.

Dal dislivello piuttosto significativo (431 metri in salita, ben 2090 in discesa), è segnalato come EE dal CAI, ma forse è anche per questo che, impegno fisico a parte, potrete godere dei migliori panorami di tutto il Monte Baldo.

Prima di incamminarsi lungo il Ventrar, un percorso quasi interamente in discesa e dunque apparentemente facile, ricordatevi che si trova esposto per intero verso nord, dunque non è soleggiato in inverno: meglio provarci in estate!

Dalla stazione della Funivia del Monte Baldo (Tratto Spino) si prosegue verso nord, oltrepassando la pista da sci e successivamente seguendo il percorso che porta alla zona di lancio dei parapendio (un altro modo unico di scoprire questa zona!). Si cammina per circa 2 chilometri, per arrivare poi al Sentiero del Ventrar vero e proprio, che prosegue fino alla Colma di Malcesine.

Commenti

GoodTrekking

GoodTrekking