Vuoi la neve ma abiti a Grosseto? Questa ciaspolata sul Monte Amiata ti farà rivivere le sensazioni d’alta quota senza allontanarsi dalla Toscana

Emma Valenti  | 10 Dic 2023

Il Natale crea un’atmosfera a dir poco magica quando fuori nevica. Il calore del fuoco, una cioccolata calda appena fatta mentre scartiamo i regali donatoci dalle persone che più amiamo. Durante questo periodo circondato da un calore che viene da dentro, gli appassionati della neve saranno pronti ad andare ad affondare i piedi in questo simbolo dell’inverno. In questo caso, coloro che vivono a Grosseto si potranno sbizzarrire con l’Anello di Prato delle Macinaie, sul Monte Amiata. Andiamo ad esplorare questa meravigliosa esperienza.

Scheda tecnica

  • Distanza: 7 km circa
  • Tempo di percorrenza: 3 ore circa
  • Dislivello positivo: 258 m
  • Dislivello negativo: 258 m
  • Tipologia di percorso: giro ad anello
  • Punto di partenza: Prato delle Macinaie
  • Punto di arrivo: Prato delle Macinaie

Il magico Anello di Prato delle Macinaie: alla scoperta del mondo sulla neve

Incominciamo il nostro percorso sulle ciaspole parte dal Prato delle Macinaie. Si tratta di un percorso ad anello, che visto tramite gli occhi candidi della caduta della neve, ci mostra il suo più grande asso nella manica. È un percorso a cui potremmo dare l’etichetta di Forest Bathing. Il solo canto degli uccellini accompagnato ai nostri passi che affondano in quel manto bianco meraviglioso. È un’esperienza che arricchisce ancora di più la Toscana, come se la Toscana non fosse già abbastanza magica tutto l’anno. Durante la prima parte del nostro percorso ad anello di Prato delle Macinaie, dovremo puntare verso rifugio Cantore. Poi, da rifugio Cantore dovremo dirigerci verso la vetta, facendo però attenzione a non toccarla in caso di condizioni meteorologiche avverse. Una volta arrivati in cima, o quasi in cima in caso di condizioni meteo inavvertitamente non favorevoli, troveremo il punto per girarci e cominciare a tornare verso il Prato delle Macinaie.

Mettersi le ciaspole per completare l’Anello di Prato delle Macinaie: alcune regole da seguire

SH: 2086887667

Una ciaspolata alla scoperta delle meraviglie del Monte Amiata richiede alcune attenzioni. Questo percorso non si presenta come particolarmente difficile, ma le ciaspole non sono facili da usare come si potrebbe credere. Innanzitutto, avremo un peso aggiunto ai piedi, che unito all’attrito della neve sarà una difficoltà in più. Dunque, alla piccola difficoltà del percorso in sé, si aggiunge quella di camminare in questo modo. L’Anello di Prato delle Macinaie è un’esperienza unica da vivere, ma sarà utile avere delle gambe almeno un po’ abituate alla fatica prima di affrontarlo. Naturalmente, ci prenderemo tutte le pause del caso, sentendoci un tutt’uno con la natura attorno a noi. Guardiamoci intorno, andiamo con calma. L’Anello di Prato delle Macinaie è un percorso sensoriale, da assaporare con tutta la nostra anima. Ricordiamoci anche che andare a ciaspolare è una soluzione veramente molto sana, soprattutto per la circolazione delle gambe.

Informazioni utili

Clicca qui per vedere il sito ufficiale del Monte Amiata.

Emma Valenti
Emma Valenti

Emma Valenti, della provincia di Trento, residente nel Parco Naturale dell'Adamello Brenta, da sempre appassionata di trekking e laureata in Beni Culturali. Promotrice del cammino meditativo, che ci aiuta a riappropriarci della centralità dell'anima.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur