Tra Modena e Bologna puoi camminare su un’antichissima strada romana alla scoperta di tradizioni e panorami di un’Italia sconosciuta

Maria Bolettieri  | 06 Dic 2023
IS_1398654347

Passeggiare su un’antichissima strada romana, a cavallo tra Modena e Bologna, è certamente uno dei modi migliori per scoprire le tradizioni e i panorami dell’Appennino tosco-emiliano!
Circondati dai meravigliosi paesaggi che incontrerete sulla Piccola Cassia vi immergerete in un’Italia sconosciuta per approfondirne la storia e la cultura.
Fra borghi pittoreschi, chiese e castelli medievali esplorerete una delle vie di collegamento un tempo percorse dai Romani. L’itinerario è perfetto per chi ama mescolare il relax della natura e il trekking urbano, soprattutto se a questo aggiungiamo le prelibatezze gastronomiche dell’Emilia Romagna.  Scopriamolo insieme!

 

Scheda Tecnica

  • Punto di partenza: Nonantola (MO)
  • Punto d’arrivo: Pistoia (PT)
  • Lunghezza:  170 km circa divisi in 8 tappe
  • Dislivello: 3400 mt
  • Tempo di percorrenza:  54 h circa (senza soste)
  • Difficoltà: intermedio
  • Periodo consigliato:primavera/autunno

 

Piccola Cassia: dall’Emilia alla Toscana sull’antica strada romana

IS_614507060
Tra Modena e Bologna parte un’antichissima strada di epoca Romana che attraversa la valle del Panaro, del Samoggia e del Reno: è la Piccola Cassia.
La sua costruzione risale al periodo di espansione nella cosiddetta Gallia Cisalpina, di cui i territori emiliani un tempo facevano parte. Con la nascita di nuove colonie romane l’Impero era in costante bisogno di riorganizzarne anche la viabilità al fine di collegare tutti i domini che ne facevano parte. La Piccola Cassia nasceva quindi per congiungere l’Emilia alla Toscana percorrendo le colline e le vette dell’Appennino e giungendo quindi a Pistoia. Qui si riallaccia alla più antica via consolare, la Via Cassia che arriva sino Roma passando per Firenze.
La Piccola Cassia parte da Nonantola, uno splendido borgo medievale in provincia di Modena, e si innesta sui cammini della Romea Strata Longobarda – Nonantolana e sulla Via Romea Nonantolana. Esploriamone le tappe!

Le tappe della Piccola Cassia tra Modena e Bologna

IS_1310536309
La Piccola Cassia, la meravigliosa strada romana che nel tratto emiliano si interseca fra Modena e Bologna è lunga circa 120 chilometri. In suggestivo trekking avrete l’occasione di percorrere, in 8 tappe, l’Appennino tosco-emiliano alla scoperta di borghi medievali, pievi e castelli il tutto fra splendidi panorami da cartolina. Ecco le varie tappe e la lunghezza di ciascuna:

  1. Nonantola – Bazzano (26,40 km – 6 h e 30’)
  2. Bazzano – Tolè (30,83 km – 9 h e 10’ variante est;  37,22 km 11 h e 5’ variante ovest)
  3. Tolè – Abetaia (23,98 km – 6 h 40’)
  4. Abetaia – Rocca Corneta (16,02 km –  4 h e 45’)
  5. Rocca Corneta – Capanna Tassoni (17,98 km – 5 h e 20’)
  6. Capanna Tassoni – Cutigliano (13,80 km – 3h e 30’)
  7. Cutigliano – Ponte Petri (23,70 km – 6 h)
  8. Ponte Petri – Pistoia (18,30 km – 4 h e 4’)

IS_1414089004
La tappa Bazzano – Tolè può essere percorsa in due varianti. La variante est o del Samoggia che passa per i borghi di Zappolino, Badia, Monte Nonascoso e Croce delle Pradole.
L’alternativa è la variante ovest chiamata anche variante del Ghiaie. Questa, dall’Abbazia di Monteveglio , transita invece per il Castello di Serravalle, Crocetta, all’incrocio con Tiola, Villa e San Prospero. Entrambe giungono a Cà Bortolani prima di raggiungere Tolè.
L’itinerario è stato reso accessibile anche dalla città di Bologna con l’apertura di una bretella che partendo dal centro raggiunge prima Ponte Rivabella e poi Monteveglio. Lasciando la strada romana a Gaggio Montano e camminando fino a Porretta si prende il treno per tornare nella metropoli bolognese. Il trekking può essere affrontato in più giorni per completarlo tutto, o anche solo in alcune tappe, volendo anche in bici. Vi consigliamo di consultare il sito ufficiale per ulteriori informazioni su tracciati e mappe.

 

In cammino sulla strada romana tra borghi, abbazie e buon cibo 

IS_1419513514
Percorrere la Piccola Cassia fra Modena e Bologna significa camminare in un panorama davvero suggestivo. Dal paesaggio rurale della pianura ai boschi appenninici, transitando per vigneti e colline, passo dopo passo vi ritroverete in uno scenario naturale ricco e variegato. Scoprire quest’antica strada vi arricchirà non solo visivamente, ma anche culturalmente .
Ammirerete la bellissima
Abbazia di Nonantola e il suo palazzo, passerete per la Rocca di Bazzano dove Ugo Foscolo fu prigioniero. A Monteveglio potrete scegliere se proseguire nel versante est per Badia e la sua Abbazia dei Santi Fabiano e Sebastiano, oppure deviare verso Castello di Serravalle. Qui troverete la storica fortezza del IX secolo.
IS_1224104743
Giungerete quindi a Tolè, famosa per le sue sorgenti e il museo all’aria aperta ricco di fontane e di murales. E quando arriverete a Fanano, sarete al confine con la Toscana, alle pendici del Monte Cimone. Tra chiese, case-torri, castelli e borghi storici vi tufferete in un’esperienza davvero unica. Munitevi di scarponi e zaino in spalla e partite per questo trekking all’insegna dei panorami tosco-emiliani e non dimenticate di gustare la cucina locale e le sue specialità.
E per chi desidera fare
un tuffo nel Medioevo tra castelli e mercatini di Natale, a due passi da Modena c’è uno dei borghi più affascinanti di tutto il nord Italia: approfittatene ora per una bellissima gita fuori porta a Grazzano Visconti!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur