In Alto Adige c’è il trekking più bello da fare in autunno: arriva fino a un antichissimo castello medievale

Maria Bolettieri  | 24 Ott 2023
SH_1329430166

Se siete in cerca di un meraviglioso trekking in Val Venosta, quello che da Laces vi condurrà a Castel Juval, passando per il sentiero della Roggia Latschander, è uno dei più belli per scoprire l’Alto Adige in autunno!
Qui la natura fa da padrona in un suggestivo panorama. Un luogo ideale per coloro che giungono qui per ammirare le sue bellezze tra maestose cime, valli verdi, laghi alpini che fanno da sfondo a boschi, antichi corsi d’acqua, castelli medievali e borghi arroccati.
In una vasta rete di sentieri, adatti a escursionisti di tutti i livelli, avrete anche l’opportunità di gustare le varie specialità locali nelle malghe e nei ristoranti di montagna che troverete lungo il percorso.

Scopriamolo insieme!

 

Scheda Tecnica

  • Punto di partenza: Parcheggio Funivia – Laces (BZ)
  • Punto d’arrivo: Castel Juval – Castelbello-Ciardes (BZ)
  • Lunghezza: 10,8 km circa
  • Dislivello: 300 mt
  • Tempo di percorrenza: 3 h e 59 (soste escluse)
  • Difficoltà: intermedia
  • Periodo consigliato: primavera/autunno

 

Val Venosta: il trekking in Alto Adige fra i sentieri delle rogge

SH_1558378985
I sentieri delle rogge o Waalwege, in tedesco, sono percorsi storici e tradizionali situati in molte aree montane delle Alpi e soprattutto in Val Venosta.
Seguono antiche canalizzazioni d’acqua, chiamate rogge, che venivano utilizzate in passato per irrigare i campi agricoli e i frutteti. Molti di essi risalgono a secoli fa, quando le comunità locali, data la siccità che caratterizza la valle, costruirono sistemi di irrigazione per coltivare i campi.
Fra mulini e opere idrauliche, l’acqua veniva regolata per essere veicolata nei campi. A supervisionare il tutto vi era anche un Waaler, ovvero un guardiano.
Oggi offrono, ai visitatori, l’opportunità di bellissimi trekking per scoprire l’Alto Adige, camminando lungo il loro corso.
SH_2278311407
Un’occasione unica per conoscere la storia locale e la cultura agricola con viste spettacolari sulle montagne circostanti, i vigneti, gli alberi da frutto e le pittoresche borgate.
In tutta la Val Venosta si contano circa venti sentieri delle rogge. Tra i più belli spiccano Roggia Turnaunawaal, Senales, Zaalwaal, Frauwaal, Ilswaal di Silandro, e quelle di Leitenwaal e il Bergwaal a Sluderno. In questo elenco non può di certo mancare la Roggia Latschander che da Laces porta a Castel Juval. Un percorso ideale per chi cerca una tranquilla camminata panoramica.
La maggior parte dei sentieri sono ben segnalati e ben mantenuti, rendendo facile la passeggiata. Tuttavia, è sempre consigliabile essere ben preparati con l’abbigliamento e l’attrezzatura giusti per questo periodo!

 

Camminare in Alto Adige lungo antichi corsi d’acqua e panorami mozzafiato: da Laces a Castel Juval lungo la Roggia Latschander


Laces è un pittoresco borgo della Val Venosta famoso per il Sentiero della Roggia Latschander un percorso di circa 4 ore che, costeggiando un antico canale, passa per Castelbello e vi fa giungere a Castel Juval.
Dopo aver lasciato l’auto nei pressi della Funivia San Martino, attraversate il ponticello sul fiume Adige, e imboccate la stradina a sinistra prima della rotonda.
Fra i suoni del bosco e lo scorrere dell’acqua vi sembrerà di andare indietro nel tempo per carpire gli antichi riti rurali di questa bellissima valle. Il sentiero si inoltra in una natura unica, qui la mano dell’uomo si è adattata al paesaggio. Durante l’escursione si incontrano infatti dettagli dell’ingegneria idraulica tradizionale. Proseguendo lungo il cammino un piccolo laghetto dai colori smeraldo fa da cornice al favoloso Castello di Castelbello che domina dall’alto l’abitato.
SH_1637947378

Il percorso prosegue lungo il Waalwege, con una deviazione a sinistra per ammirare le antiche rovine del Castello di Hochgalsaun. Da qui la visuale è stupenda!
Rientrando sul sentiero troverete un cumulo di rocce con delle curiose figure che sembrano raffigurare dei nani. Lasciatevi conquistare dagli scorci panoramici sulla valle mentre l’acqua scorre lenta.
L’itinerario giunge quindi a
Castel Juval, una magnifica fortezza medievale costruita verso la fine del XIII secolo. Dal 1983 questo luogo è divenuto residenza estiva di Reinhold Messner, il mito della montagna, nonché una delle sedi del Messner Mountain Museums. Fateci un salto per ammirare le sue collezioni.
Approfittate del trekking autunnale per scoprire, tra foliage, natura incontaminata e castelli medievali, una delle destinazioni più belle dell’Alto Adige!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur