Sentiero della Gold Coast, la traversata australiana

gold coast trekking_266083382
Gold Coast trekking: le cascate del Lamington National Park

La Gold Coast è una delle più belle zone per una escursione in Australia.

Famosa per le lunghe spiagge sabbiose e le onde che invitano all’emozionante esperienza del surf, la Gold Coast è quella regione della costa orientale dell’Australia da cui è pure possibile inoltrarsi nell’entroterra alla scoperta di straordinari paesaggi con tutta la loro atmosfera primordiale.

Come la foresta pluviale del Gondwana, la Gondwana Rainforest, che si allarga tra il Queensland e il Nuovo Galles del sud e ospita specie animali e vegetali antichissimi, che esistevano ben prima dell’arrivo dell’uomo.

Proprio per tale ragione questo meraviglioso polmone verde si chiama così, in onore a quel Gondwana, il supercontinente che racchiudeva milioni di anni fa tutte le terre emerse del nostro continente. Luoghi ideali da assaporare a piedi, immergendosi del tutto in una natura primordiale.

La Gold Coast Hinterland Great Walk

Quasi 54 chilometri di stupore, dunque, affrontando la Gold Coast Hinterland Great Walk, in cui passeggiare non solo nella foresta della stessa età dei dinosauri ma anche su quanto resta di un vulcano estinto attivo fino a 25 milioni di anni fa e ora eroso dalla natura.

Per affrontare il percorso serve un certo grado di allenamento in trekking nonché il classico abbigliamento da trekker tra cui calzature che sostengono la caviglia. L’itinerario presenta segnalazioni ma è comunque non facilissimo, poiché mostra radici, rocce esposte, alberi caduti che possono intralciare il cammino, tratti fangosi e piuttosto ripidi.

Ci vogliono almeno tre giorni per completare la Great Walk. In genere si consiglia di spostarsi da ovest ad est, iniziando la camminata dal Lamington National Park-Green Mountains (O’Reilly) e terminando al campeggio The Settlement nello Springbrook National Park, tutti luoghi che fanno parte del patrimonio dell’umanità UNESCO.

La stagione ideale per percorrere questo itinerario è quella da marzo a ottobre, quando le temperature sono più miti e minore la possibilità di piogge.

Gold Coast Great Walk – Prima tappa

Binna Burra, Lamington National Park
La zona del Binna Burra vista dal Lamington National Park
Lunghezza 21,7 chilometri
Durata 7 ore
Principali punti attraversati Green Mountains, Lamington National Park
Livello di difficoltà Medio
Dislivello 380 metri circa
Tipologia di itinerario Trekking
Partenza e arrivo Lamington National Park, Binna Burra

La prima tappa porta dalle Green Mountains del Lamington National Park a Binna Burra, per circa 21,4 km e un tempo di percorrenza stimata di 7 ore.

Stiamo attraversando la Border Track tra materiali vulcanici, tra una vegetazione che cambia salendo di altezza, passando dalle specie vegetali tipiche delle foreste pluviali subtropicali calde e fresche, tra palme, fichi strangolatori, felci, conifere come l’Araucaria cunninghamii, a quelle tipiche della foresta pluviale temperata calda e fredda, con gli alberi di Coachwood e i faggi australi (e un contorno di piante floreali).

Nel verde, si possono vedere tanti uccelli, come giardinieri, cacatua, tacchini di montagna, e poi opossum pigmei, ornitorinchi, wallaby. La meta finale è il campeggio di Binna Burra dove è possibile montare la propria tenda o usufruire dell’ospitalità in tende safari o in chalet.

Gold Coast Great Walk – Seconda tappa

Numimbah, Australia
Numimbah Valley, Australia
Lunghezza 19,5 chilometri
Durata 6 ore
Principali punti attraversati Lower Bellbird, Nixon Creek
Livello di difficoltà Medio
Dislivello Circa 500 metri
Tipologia di itinerario Trekking
Partenza e arrivo Binna Burra, Woonoongoora Camping

Il secondo giorno è lungo circa 20 km, da Binna Burra al campeggio di Woonoongoora.

Il cammino si svolge tra dolci pendii di roccia e ceneri vulcaniche, imboccando il Lower Bellbird, sentiero circolare che oltrepassa la foresta pluviale secca fino ad arrivare all’incrocio con il sentiero della Great Walk, scendendo a est per circa due km e mezzo lungo la Nixon Creek ed entrando nella Kurraragin Valley, tra cedri rossi giganteschi, eucalipti, palmeti.

Le forme geologiche qui sono un ulteriore spettacolo come la Egg Rock, la “torre” rocciosa che gli aborigeni chiamano Kuraragin, cioè altissimo ed era il nome di un gigante leggendario, re delle montagne.  Si prosegue ancora lungo Nixon Creek verso nord-est attraverso boschi in cui vige la deforestazine controllata fino alla valle di Numinbah.

La Great Walk qui segue la Nerang-Murwillumbah Road per 3,4 km, ci sono le indicazioni da tenere a mente, fino al campeggio di Woonoongoora che prende il nome dalla cima considerata la “regina delle montagne”, nella Springbrook Conservation Area.

Gold Coast Great Walk – Terza tappa

Cascade Creek Waterfall
Le Cascate di “Cascade Creek”, in Australia
Lunghezza 13 chilometri
Durata Dalle 4 alle 5 ore
Principali punti attraversati Creek Valley Waterfall, Little Nerang Dam
Livello di difficoltà Medio
Dislivello 180 metri circa
Tipologia di itinerario Trekking
Partenza e arrivo Woonoongoora, The Settlement

L’ultima tappa è quella più corta. Si parte dal campeggio di Woonoongoora per arrivare all’Apple Tree Park sull’altopiano di Springbrook: oltre 900 scalini piuttosto ripidi tra gruppi di cicadee, le palme antichissime veri e propri fossili viventi.

Quindi si scende nell’anfiteatro naturale della Waterfall Creek Valley e si prosegue verso il bacino idrico della Little Nerang Dam, percorrendo la Springbrook Road, un tratto molto scivoloso. Si va avanti risalendo la gola tra cascate e piscine naturali che hanno scavato la roccia vulcanica, sempre in mezzo a una vegetazione lussureggiante. A questo punto ci si può permettere pure una sosta a Warringa Pool dove si può nuotare e rilassarsi tra tutto questo ben-di-Dio.

Ci si rimette in cammino per raggiungere le Purling Brook Falls, che si “buttano giù” da un’altezza di 109 metri da una scarpata di roccia color crema a deciso contrasto con le pietre nere della gola sottostante e il verde intenso della foresta. C’è da superare un ponte sospeso e, passando dietro le cascate, si risale verso l’altopiano e quindi, poco prima della cima di Purling Brook, verso il campeggio The Settlement, fine dell’escursione.

Commenti

GoodTrekking

GoodTrekking