È nel Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang il fiume sotterraneo più lungo al mondo

Phong Nha Ke Bang
Una delle grotte del Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang

Il Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang merita senz’altro più di una visita.

Esso rientra nella Catena Annamita dell’Indocina orientale che si espande per più di 1000 km tra Laos, Vietnam e Cambogia.

Particolarissimo sotto il profilo naturalistico quanto storico e tradizionale, il Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang lascia qualsiasi turista senza fiato.

Il territorio protetto si trova nello stato del Vietnam, esattamente nella provincia di Quang Binh e si estende per via terrestre 857,54 kmq, quindi senza contare le grotte sotterranee e affini.

I colori degli alberi sulle sponde calcaree creano stupendi riflessi nell’acqua sottostante regalando sensazioni uniche quanto la biodiversità che caratterizza il posto.

Il Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang, dal 2003 facente parte del patrimonio dell’UNESCO (già prima riserva naturale), comprende il fiume sotterraneo più lungo del mondo che passa attraverso un minuzioso quanto stupefacente sistema di grotte che si estendono per ben 70 km. Alcune funsero da fortificazioni militari difensive  durante la guerra in Vietnam.

Il territorio

Phong Nha Ke Bang
I colori meravigliosi delle acque del Phong Nha Ke Bang

Se ancora tutto ciò non dovesse bastarvi per programmare una visita, considerate l’importanza geologica del territorio che ci parla delle varie fasi di formazione del globo terrestre. In particolare, vi sono chiari segni che testimoniano delle 5 formazioni della crosta terrestre. L’altezza delle cime appartenenti al Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang va dai i 500 ai 1000 metri.

Tanti sono i corsi d’acqua che, come per magia, scompaiono e riappaiono nel territorio carsico. I fiumi più importanti del parco sono il Son e il Chay: i due principali artefici dello stupefacente sistema di grotte sotterranee.

E le cascate Chai, allora? Sono alte 50 metri: Non vi va di provare l’ebbrezza del risalirle?

Che dire, poi, del profondo legame del Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang con il regno Cham? Quest’ultimo nacque sulle coste della zona centro-sud del Vietnam dove le danzatrici erano molto famose per la loro abilità e sono tuttora rappresentate in svariati bassorilievi con le loro maschere colorate di estrema creatività e bellezza. Sotto il profilo storico, in questa regione, vi sono tante testimonianze interessanti, dal Neolitico alla Guerra del Vietnam.

Tra tutte le caverne spicca quella di Son Doong che giunge nel Laos: vengono raggiunti i 200 metri di larghezza e i 250 in altezza, ottenendo primati mondiali. Il tour a questa grotta dura 5 giorni, bisogna essere in perfetta forma fisica e va prenotato diversi mesi prima.

Formazioni imponenti di stalattiti e stalagmiti di tutti i colori sono presenti in quella che i turisti chiamano la Paradise Cave, la Thien Duong Cave, 7 km di trekking all’andata e lo stesso al ritorno, con possibilità di tratti in passerella.

I tour sono prenotabili via agenzia, sul posto e anche preventivamente online e comprendono ecoturismo nelle foreste del parco, visite- avventura alle grotte sotterranee, gite rilassanti in barca, visite storiche ai resti dei templi buddisti, arrampicate di oltre 1000 metri che donano adrenalina a non finire e tanto altro: tutto nel cuore della natura del Vietnam.

Il clima

Armatevi di abbigliamento impermeabile perché qui piove praticamente sempre!

Il clima del  Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang è infatti di tipo tropicale, caldo- umido. Si passa dai 40 gradi e più in estate ai 6 gradi durante il periodo invernale. A luglio e ad agosto la media è di 30 gradi.

Considerate, inoltre, di portare con voi qualche rimedio per le zanzare.

Come arrivare

Si può giungere al Parco nazionale di Phong Nha Ke Bang attraverso la vicina Dong Hoi alla quale si arriva:

– attraverso la strada nazionale 1A

– atterrando all’aeroporto di Dong Hoi

– mediante la ferrovia Hanoi-Saigon

– in nave dal Mar Cinese Meridionale

GoodTrekking

GoodTrekking