Abbigliamento e attrezzature per il trekking

Occhiali da sole: i modelli consigliati per fare trekking


Proteggere gli occhi dai raggi solari durante le escursioni è cosa essenziale. I consigli su come scegliere un vero e proprio accessorio per il benessere e la protezione degli occhi 

Gli occhiali da sole sono un accessorio che tutti, ormai, possediamo. Li portiamo in borsa, sempre a portata di mano o sul capo pronti a sfoggiarli non solo quando gli occhi ne hanno realmente bisogno. Gli occhiali da sole, oggi, li consideriamo troppo spesso più come qualcosa che fa tendenza e che ci fa essere alla “moda” che piuttosto come vero e proprio accessorio per il benessere e la protezione dei nostri occhi.

Essi sono un “attrezzo” indispensabile per gli amanti del trekking, soprattutto se le escursioni si praticano in montagna. Tanto più ci si spinge in quota, specialmente se con la neve, tanto maggiore è la forza del sole sulla pelle e sugli occhi.

Quando si fa trekking bisogna, dunque, proteggersi adeguatamente dai raggi ultravioletti, sia quelli che provengono in modo diretto ma anche da quelli che si generano dallo loro rifrazione sulle superfici di colore chiaro, come avviene con la neve.Perché? L’esposizione prolungata ad una luce intensa può provocare irritazioni o danni agli occhi. Per questo occhiali da sole sempre nello zaino non solo in estate ma anche e soprattutto in inverno.

Ma come valutare quale sia il modello più adatto a noi?Come capire quali sono gli occhiali da sole più indicati per il trekking? A quali caratteristiche bisogna prestare attenzione durante l’acquisto? Scopriamolo insieme!

Occhiali da sole: le caratteristiche

Occhiali da sole per il trekking, come sceglierli

Le caratteristiche da tenere in considerazione nel momento dell’acquisto degli occhiali sono diverse. Bisogna, però, sempre partire dalla qualità degli occhiali, ed in particolare delle lenti, stando attenti agli innumerevoli prodotti che si trovano sul mercato, dai prezzi più disparati.

Le lenti

La prima caratteristica che merita attenzione nella scelta degli occhiali da sole riguarda le lenti e la loro capacità protettiva.

La normativa prevede 5 livelli di protezione dalla luce:

  • Categoria 0 e 1: poca illuminazione – bassa luminosità
  • Categoria 2: illuminazione media
  • Categoria 3: piena luminosità
  • Categoria 4: forte illuminazione

A seconda delle situazioni di luce in cui ci si trova, dunque, è necessario scegliere un tipo di lente diversa. Ad ogni modo è indispensabile che le lenti siano afocali e con protezione totale dai raggi UV. È ovvio quindi che per le escursioni in montagna è bene indossare occhiali almeno di categoria 2che riescono a coprire i raggi solari di quote intorno ai 2000-2500 metri. È normale che se si pensa ad altezze maggiori sarà necessario indossare occhiali con lenti di categoria superiore, specialmente in presenza di neve. Essa, infatti, riflette i raggi del sole che risultano essere così molto nocivi agli occhi. Una protezione non adeguata può provocare non pochi danni.

Molto importante nella scelta delle lenti, oltre alla categoria anche il colore. Sicuramente i più adatti sono quelli che presentano tonalità piuttosto scure, che vanno dal marrone, al grigio e al verde. È consigliabile evitare colori chiari come lenti azzurre o rosa che solitamente sono indicate soltanto per la sera o con il cielo coperto.

La montatura

Nella scelta della montatura, invece, la prima cosa da considerare è il comfort per consentire alla pelle di traspirare, senza appesantire, nello stesso tempo, il viso. È bene, dunque, scegliere una montatura robusta ma leggera, che abbia una forma avvolgenteper la protezione dell’occhio senza che la luce possa passare dai lati. Tra i diversi materiali in commercio, l’alluminio è sicuramente la scelta migliore: fissa bene gli occhiali al viso e fa sì che i raggi del sole non arrivino agl’occhi, donando così il massimo comfort.

 

Commenti

Articoli correlati