Consigli per fare trekking in Cambogia


La Cambogia è un Paese del Sud-est asiatico dotato di tante bellezze. Da parchi nazionali di una bellezza mozzafiato ai siti storici come Angkor Wat e alle città interessanti: in Cambogia ce n’è per tutti i gusti. Anche per gli amanti di trekking la Cambogia è una destinazione ideale. Per un viaggio in Cambogia è necessario un visto, che per fortuna si può richiedere semplicemente online.

Zone rurali incontaminate

Anche se la Cambogia è nota principalmente per i suoi siti storici come Angkor Wat, è un Paese che merita una visita per tanti altri motivi. La Cambogia è un Paese ancora molto rurale, il che permette di immergersi nella natura e scoprire tante bellezze naturali. Quando si fa trekking in Cambogia, passando per i piccoli villaggi, si riesce a entrare in contatto con la gente del posto, un’esperienza indimenticabile.

Chi preferisce fare trekking in una parte del Paese ancora molto autentica in cui la natura è molto incontaminata, fa bene a recarsi nella provincia di Mondulkiri. Dal momento che questa provincia è situata nell’est del Paese, lontana dalla capitale Phnom Penh e il famoso Angkor Wat, non è ancora molto turistica. Si tratta della provincia sia più grande che la provincia meno popolata della Cambogia. In questa provincia si possono fare tanti percorsi di trekking, ad esempio nella giungla, con tante fiumi e cascate di una bellezza mozzafiato.

Parchi nazionali

Naturalmente, una vacanza di trekking non significa che non si possono esplorare anche i parchi nazionali: è vero il contrario. La Cambogia conta vari parchi nazionali, il più grande dei quali è il parco nazionale Botum Sakor. Un parco nazionale che si trova non troppo lontano dalla provincia di Mondulkiri precedentemente menzionata e altrettanto adatto a chi vuole godersi la natura incontaminata è il parco nazionale di Virachey.

Chi vuole sperimentare sia la frenesia della capitale della Cambogia che la tranquillità della natura può tranquillamente farlo combinando un soggiorno a Phnom Penh con una visita al parco nazionale di Kirirom. Questo parco nazionale dista solo 112 km dalla capitale e ha un gran numero di bei sentieri. Un altro parco nazionale che non dista troppo dalla capitale e dal parco nazionale di Kirirom è il parco nazionale Kep. Questo parco comprende una piccola catena montuosa con sentieri che offrono bellissime viste di Phu Quoc e che sono molto popolari tra i turisti.

Parco nazionale di Kirirom
Parco nazionale di Kirirom

Altri parchi nazionali in Cambogia sono Botum Sakor, Ream e Preah Monivong. Dal momento che la validità del visto Cambogia permette al titolare di rimanere nel Paese per un massimo di 30 giorni consecutivi, è ben possibile visitare vari parchi nazionali.

Siti storici

Anche per gli amanti della storia la Cambogia ha tanto da offrire. Il Paese vanta un gran numero di templi bellissimi. Ovviamente non può mancare una visita al complesso di templi di fama mondiale Angkor Wat, ma anche altri templi offrono tante possibilità per fare trekking. Seguendo gli itinerari tra i templi ci si immerge nella storia di questo bellissimo Paese. Oltre ad Angkor Wat, si possono visitare tanti altri tempi durante il viaggio in Cambogia, ad esempio Beng Mealea, Koh Ker, Bayon, Angkor Thom, Pre Rup, Banteay Srei o Phnom Krom, per menzionarne solo alcuni.

Preparativi per un viaggio in Cambogia

Tutti i viaggiatori che si recano in Cambogia hanno bisogno di un visto. A questo proposito, non importa se si viaggia per una vacanza, per un soggiorno nella capitale, per una visita ai templi o ai parchi nazionali, o per fare trekking. Fortunatamente, nella maggior parte dei casi il visto Cambogia può essere richiesto online, in modo facile e veloce. Non è necessario recarsi al consolato o all’ambasciata, dal momento che la procedura di richiesta si svolge interamente online. Tutto quello che si deve fare è compilare il modulo di richiesta, controllare i dati, fare il pagamento e fornire i documenti necessari. Dopo il rilascio del visto per la Cambogia, il richiedente lo riceve per e-mail. Solo i viaggiatori che non soddisfano i requisiti per il visto richiedibile online o che vogliono rimanere nel Paese per più di 30 giorni, devono prendere appuntamento presso il consolato cambogiano o l’ambasciata della Cambogia per la richiesta del visto.

Commenti

Stefano Meconi

Escursioni