Trekking & Salute

Kit di pronto soccorso per il trekking: un aiuto sempre a portata di mano


Nella stragrande maggioranza delle occasioni un’escursione è semplicemente una bella esperienza in mezzo alla natura, ma a volte bisogna prendere delle precauzioni per essere pronti ad ogni emergenza.

Ogni gita ha i suoi piccoli fattori di rischio ed ogni volta che si è intenzionati ad organizzare una camminata è bene ricordarsi sempre di avere con sé un kit di pronto soccorso in modo da poter vivere un’esperienza in sicurezza.

Proveremo, per questo motivo,  ad osservare assieme cosa è fondamentale avere sempre con sé, per potere gestire al meglio le piccole grandi crisi in cui ci si può imbattere quando ci si trova (più o meno) isolati dalla realtà urbana.

Pronto Soccorso ad alta quota
Kit di Pronto soccorso ad alta quota

Iniziamo col dire che un kit di pronto soccorso va organizzato  in base alle caratteristiche dell’escursione che si intende fare. La quantità e la tipologia di farmaci e/o oggetti di soccorso può infatti variare in base sia alla durata della nostra escursione che alla conformazione del territorio che intendiamo attraversare, ponendo varie situazioni emblematiche come esempio:

  • Un ambiente boschivo possa essere  più rischioso per i soggetti che soffrono di allergie rispetto ad un percorso di montagna.
  •  Un ambiente montano presenta, sicuramente, un maggior numero di fattori di rischio se si parla di insolazioni. A ciò si aggiunga che anche il rischio infortuni può e deve essere calibrato in base alla località scelta ed alle condizioni meteorologiche che ci aspettiamo.

Come organizzare un efficace kit di Pronto Soccorso

Detto ciò esistono diversi oggetti da avere sempre e comunque nel proprio zaino: magari distribuiti all’interno di una custodia apposita, possibilmente morbida ed impermeabile, oltre che posizionata in un’area raggiungibile nel minor tempo possibile.

Un kit di Pronto Soccorso ideale per le escursioni
Il kit di Pronto Soccorso essenziale per le escursioni

Se si parla di materiali da medicazione ad esempio non devono mai mancare né cerotti di varie misure (da quelli per vesciche a quelli da utilizzare in caso di ferite più estese) né cotone idrofilo, né garze sterili e bende elastiche (da utilizzare in caso di distorsioni).

Parlando invece di medicinali veri e propri alcuni sono essenziali da avere con sé:

  • disinfettanti, antistaminici ed antinfiammatori,
  • pomate/spray per proteggersi da fattori esterni quali il sole o le punture di insetti,
  • antiemetici o gli antidiarroici per gestire piccole grandi crisi,

Altri dispositivi immancabili sono i guanti sterili, da tenere sempre con sé, per potere intervenire al meglio in caso di bisogno, delle pinzette per corpi estranei da estrarre  e  lacci emostatici per cercare di gestire perdite di sangue ingenti.

Kit essenziale in caso di necessità
Basi essenziali per essere sempre pronti in caso di necessità

Questo ci porta a considerare la nostra effettiva capacità di intervento in caso di necessità: da questo punto di vista la cosa migliore da fare è informarsi prima di partire, cercando di imparare quanto meno le tecniche base di primo soccorso. Per essere certi di sapere intervenire qualora ce ne sia bisogno ed evitare di correre il rischio di peggiorare le condizioni di una persona già in difficoltà.

 

Commenti

Articoli correlati