Cammino Portoghese, escursionismo e fede con vista sull’Atlantico

cammino portoghese_691926898
Cammino Portoghese, escursionismo e fede in Portogallo

Esiste un viaggio che riunisce credenti e non, cristiani e genti di altre fedi: è Il Cammino di Santiago. Un’esperienza unica secondo i più di 200.000 pellegrini che lo percorrono ogni anno.

Dal IX secolo a.C., Il cammino di Santiago de Compostela è la via di peregrinazione più importante della storia; e se all’inizio i suoi pellegrini erano soprattutto uomini di fede, spinti dal bisogno di voler raggiungere la terza città santa (dopo Gerusalemme e Roma); adesso chi lo intraprende preferisce trovare da solo una propria ragione, che sia fondata sul credo o sulla semplice volontà di ‘ritrovarsi’.

La storia del Cammino risale al IX secolo a.C, quando un eremita solitario vide apparire in un campo una stella luminosa che gli indicò il luogo nel quale erano deposte le spoglie di S. Giacomo, tra i più fidati apostoli di Gesù. Da questa vicenda, deriva il nome del Cammino di Santiago (San Giacomo) de Compostela (campus stellae) che da quel momento sarà il simbolo del viaggio per eccellenza.

Il Cammino offre un’immensa varietà di paesaggi che cambiano drasticamente a seconda delle stagioni, dell’altitudine ma soprattutto del percorso che si sceglie: il Cammino Francese, il Cammino del Nord, il Cammino Portoghese e il Cammino de Ruta del la Plata. Il quinto e ultimo invece, si divide in Cammino Primitivo e Cammino Inglese.

Il Cammino Portoghese: un itinerario a picco sull’Atlantico

Cammino Portoghese
Cammino Portoghese, dal Portogallo alla Spagna all’insegna della spiritualità

I cinque percorsi per arrivare alla terza città santa, viaggiano tutti paralleli alla costa ma quello portoghese è letteralmente a picco sull’oceano. Rispetto al più gettonato ‘Cammino Francese’, lungo ben 800 Km percorribili in un mese, il fratello portoghese ha una lunghezza minore (620 Km) e quindi una durata che varia dai 20 ai 23 giorni.

L’itinerario però è ricco di storia, chiese e monumenti, soprattutto grazie alle suggestive tappe del percorso: dalla Cattedrale del Sé a Lisbona si percorrono strade sterrate fino alla città vera e propria: Lisbona luogo di arte e cultura nazionale; proseguendo si arriva all’antica città di Tomar (con possibilità di deviare per Fatima) e a Porto, la cui uscita dal centro è lunghissima, ma alla fine si raggiunge Sao Pedro de Rates, attraversata dai fantastici boschi tipici della Galizia. Infine Ponte de Lima, che deve il suo nome al ponte costruito sul fiume omonimo e Tui, l’ultima tappa prima di Santiago.

Di singolare bellezza inoltre, è il passaggio sul fiume Mino, il più lungo di tutta la Galizia, che dalla Spagna sfocia in Portogallo.

Il tragitto è accessibile a tutti grazie al suo carattere collinare e in alcuni tratti pianeggiante (premettendo una minima preparazione atletica prima della partenza).

Questo cammino infatti, non attraversa regioni montane e neppure altopiani difficili da attraversare e il suo clima, mitigato dalla presenza del mare, permette ai pellegrini di percorrerlo in tutte le stagioni dell’anno.

Dove dormire durante il Cammino di Santiago: albergues e case private

Cammino Portoghese, dove dormire
Gli “albergue” sono i luoghi dove dormire durante il pellegrinaggio sul Cammino Portoghese

Per riposarsi tra una tappa e l’altra del Cammino è possibile scegliere strutture sia pubbliche che private. Alle prime appartengono gli alberghi del pellegrino o ‘albergues’: ostelli a basso costo con grandi camerate comuni gestite da volontari.

Gli albergues hanno delle regole da rispettare come l’ora del silenzio e quello di partenza, ma permettono di riposarsi in maniera confortevole e pulita, grazie al riscaldamento, alla possibilità di usare la lavatrice e ai bagni dotati di acqua calda.

Le strutture private invece, sono soprattutto case di famiglie che abitano lungo il cammino e che offrono stanze singole, oppure alberghi (prenotabili attraverso il Web) dotati di ogni comfort, tra cui la connessione Wi Fi e le camere private.

Commenti

GoodTrekking

Escursioni