Le fantastiche Gole di Celano: un mondo selvaggio e misterioso nel cuore dell’Abruzzo per un’esperienza da sogno

Alessio Gabrielli  | 08 Feb 2024
SH: 1850528893

Uno dei percorsi naturalistici più belli e interessanti per chi ama il trekking è rappresentata dalle Gole di Celano, situate nel cuore dell’Abruzzo. L’elevata bellezza paesaggistica delle Gole le classifica come uno dei luoghi di maggiore rilievo naturalistico d’Italia e d’Europa. Partiamo insieme alla scoperta di questo fantastico luogo in una delle regioni più affascinanti della nostra penisola.

Le Gole di Celano e infiniti motivi per visitarle

SH:

Immersi nel cuore dell’Abruzzo, le Gole di Celano offrono un’esperienza trekking che va oltre il semplice cammino. Questo percorso, lungo e variegato, si svolge in un ambiente naturale di straordinaria bellezza. La fauna e la flora locale giocano a nascondino tra le rocce e i corsi d’acqua. Le Gole, un tempo sentieri di transumanza e vie di comunicazione, oggi sono un paradiso per gli escursionisti che cercano un contatto autentico con la natura. La camminata attraverso le Gole è un viaggio nel tempo, dove ogni passo svela un pezzo di storia. Da antiche leggende a storie di briganti, le Gole di Celano sono state testimoni silenti di epoche e culture diverse. L’itinerario, adatto a chi ha una buona preparazione fisica, si snoda lungo sentieri ben segnati, offrendo punti panoramici da cui ammirare le vette circostanti e la valle sottostante.

Durante il percorso, è possibile scoprire piccoli tesori nascosti: cascate nascoste, pozze d’acqua cristallina, e affascinanti formazioni rocciose. Il percorso è un mix di avventura e contemplazione, ideale per chi cerca un’esperienza di trekking completa, immersa in un contesto paesaggistico unico. Le Gole di Celano sono un’esperienza che parla alla mente quanto al cuore, un percorso che si trasforma in un ricordo indelebile per ogni escursionista. Un viaggio attraverso la natura, la storia e le leggende, che lascia nel cuore un senso di meraviglia e appagamento.

Come arrivare a Celano

SH:

Il percorso per visitarle

Dalla radura partono due differenti percorsi. Quello di destra che conduce a un punto cieco e quello di sinistra che invece permette di addentrarsi nello spettacolo naturale offerto dalle Gole. Non appena termina il bosco di faggi, inizia l’escursione vera e propria all’interno delle Gole di Celano. Camminando sopra dei blocchi di pietra che nel periodo di piena sono il letto del fiume, ci si addentra all’interno di questo canyon naturale, con le pareti delle due montagne che inizieranno a restringersi fino ad arrivare nei punti più stretti a misurare circa 3 metri.

Non appena ci si addentra nelle gole ci si rende immediatamente conto della spettacolarità dell’ambiente, tra strettoie naturali e grotte formatesi dalla caduta dei massi. Il punto migliore delle Gole si trova però dopo aver camminato per circa un’ora e trenta minuti. Le pareti iniziano a restringersi diventando molto alte e dando vita a una composizione molto simile a quella di un canyon. In questo tratto delle Gole, la luce che filtra attraverso la fitta vegetazione crea dei giochi e degli effetti molto particolari rendendo tutto l’ambiente davvero molto suggestivo. In alcuni punti, si avverte anche un sensibile cambiamento della temperatura che diventa più fresca e che permette agli escursionisti di potersi rinfrescare durante le calde giornate estive.

Il punto che gli appassionati di trekking cercano di raggiungere è rappresentato da un grosso letto composto da blocchi di pietra molto grandi e che si trova in prossimità delle pareti rocciose che hanno un’altezza di 150 metri e una larghezza di 10. Successivamente il percorso diventa molto più agevole e permette di raggiungere facilmente la Fonte degli Innamorati ad un’altezza appena superiore ai 1029 metri. Se si è fortunati durante l’escursione è possibile anche visionare qualche esemplare di bombo marsicano nonché altre specie animali come aquile reali, falchi pellegrini e gufi reali.

Alessio Gabrielli
Alessio Gabrielli

Sono Alessio Gabrielli, ho 25 anni. Laureato in Scienze della Comunicazione all'Università di Tor vergata. Sto proseguendo gli studi presso l'Università La Sapienza di Roma in Media, comunicazione digitale e giornalismo.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur