La Puglia ha ufficialmente il mare più pulito d’Italia: ecco 3 spiagge meravigliose che puoi raggiungere a piedi

Adriano Bocci  | 24 Giu 2024
Porto Selvaggio, Puglia. Baia rocciosa

La Puglia ha ufficialmente il mare più pulito d’Italia: ecco 3 spiagge meravigliose che puoi raggiungere a piedi È stato recentemente ufficializzato che la Puglia ha il mare più pulito d’Italia. Un risultato ottenuto grazie al monitoraggio fatto dalla SNPA, ossia il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente, che coordina le Agenzie regionali per l’ambiente. Ogni spiaggia della Puglia, o meglio, secondo i dati il 95,6% delle acque balneabili della Puglia è stato giudicato di qualità eccellente, GoodTrekkers.

Su questo fronte, ciò va a piazzare la Puglia come prima in classifica tra le regioni costiere Italiane, con Toscana e Sardegna al seguito. Seppure in Sardegna ci siano fra le due spiagge più belle del mondo (inclusa la seconda più bella del mondo), in Puglia ci sono 3 spiagge meravigliose raggiungibili a piedi. Pronti, GoodBagn…GoodTrekkers?

La qualità eccelle nel 95.6% delle coste: cosa vuol dire

Stando allo monitoraggio del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente,5.090 km di tratti marini (il 95,6% della costa monitorata) sono inseriti nella classe di qualità “eccellente” (fonte: SNPA). Il restante è prevalentemente buono, con una piccola percentuale (sotto l’1%) fra sufficiente e scarso. E le acque italiane sono migliori rispetto alla media europea. I parametri sono applicati anche a diversi km di fiumi e laghi, con 662 km totali e 630 km eccellenti.

Dati confermati più di un paio di volte, ormai, negli ultimi anni, ma cosa vogliono dire? I parametri microbiologici sui quali si conferma o si ribalta il risultato sono le concentrazioni di Escherichia coli ed enterococchi intestinali, rendendo la maggior parte delle nostre acque molto sicure. Si ricercano comunque anche organismi tossici come i cianobatteri, in modo tale che quando si rilevano anomalie si arriva prontamente ad un blocco della balneazione. Unica nota di riguardo: la SNPA non lavora sulle coste siciliane, che sono monitorate dal sistema sanitario regionale.

3 spiagge Pugliesi e meravigliose da raggiungere a piedi

Facciamo prima una piccola lista, per vostra praticità, di ogni spiaggia della Puglia che descriviamo oggi. Se le conoscete, mandateci qualche foto, GoodTrekkers:

  1. Porto Selvaggio
  2. Pescoluse
  3. Punta Pizzo

Porto Selvaggio – Spiaggia della Puglia nel comune di Nardò

Foto dall'alto di Torre Uluzzo a Porto Selvaggio, in Puglia
Torre Uluzzo, partite da qui

Porto Selvaggio (quella in copertina) è una spiaggia della Puglia molto popolare nel Salento, che sta vicino a Lecce e nel comune di Nardò. È molto diversa dalle lunghe strisce di sabbia bianca della Puglia, in quanto fa parte del Parco Naturale Regionale Porto Selvaggio e Palude del Capitano, un’area naturale protetta di 1000 ettari. Qui c’è una costa rocciosa e frastagliata con pini, acqua cristallina e stupenda macchia mediterranea. Per arrivarci dovete camminare proprio fra i pini. La parte bella, o meglio le tre parti belle del litorale sono le torri piazzate lì: la Torre dell’Alto, la Torre Uluzzo e la Torre Inserraglio. Qui si trovano isoeti, spinaporci, carrubi e astri marini, ma anche serpenti (come il cervone) e tanti uccelli sia piccoli che grandi. Ad esempio? Garzette, piro-piro boscherecci, upupe e gallinelle d’acqua.

Come arrivare a Porto Selvaggio? Per arrivare alla spiaggia di Porto Selvaggio da Lecce si arriva prima a Nardò e poi si va sulla strada verso Santa Caterina, tirando dritto sulla SP 286. Da Porto Cesareo basta la SP 286 verso Nardò e poi fino alla pineta, mentre da Gallipoli si va verso Santa Caterina e poi sulla SP 286. Questo in macchina. Se volete usare i mezzi si può usare la comoda linea 104 da Lecce, Porto Cesareo o Gallipoli (12, 5 o 8 fermate). Ad ogni modo c’è un solo parcheggio vicino alla Riserva Naturale, ed è a pagamento, ma la spiaggia è libera. Per arrivare a piedi, cosa che dovrete fare per forza, ci si fa una pineta per poco meno di un km in 10 minuti, anche se si può partire da Torre Uluzzo per un percorso più panoramico.

 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Andrea Carro (@andrea__93)

Pescoluse – Spiaggia della Puglia nel comune di Salve

Baia di Pescoluse, Puglia
Baia di Pescoluse, Puglia

Pescoluse è una spiaggia della Puglia nel comune di Salve ed è quella chiamata affettuosamente le Maldive del Salento. Fra le spiagge più rinomate di tutta la Puglia, tra Torre Pali e Torre Vado. Questa spiaggia invece va per sabbia fine, dorata e con l’acqua cristallina. Non è in una riserva, ma è comunque meravigliosa. Come arrivare a Pescoluse? Per arrivare alla spiaggia di Pescoluse da Lecce potete prendere la SS101 verso Gallipoli, poi la SS274 verso Leuca e poi andare verso Pescoluse. Da Brindisi serve la SS613 verso Lecce, poi quanto detto poco fa, mentre da Gallipoli basta la SS274 per Leuca e poi si seguono le indicazioni.

Questo in macchina. Se volete i mezzi c’è la linea 108 che porta Lecce a Santa Maria di Leuca e si ferma a Marina di Pescoluse, oppure in treno si arriva fino alla stazione di Gagliano del Capo oppure di Salve-Ruggiano e poi si usa un bus. Per arrivare a piedi non ci sono problemi, ma si può allungare e fare una bella camminata partendo da Torre Vado, una delle tante torri della Puglia che servivano come avvertimento per le incursioni turche. Il cammino si fa la costa e dura un’oretta e mezzo, con ottime viste sullo Ionio e tanto mirto e ginepro.

Punta Pizzo – Spiaggia della Puglia nel comune di Gallipoli

Costa rocciosa di Punta Pizzo, in Puglia
Costa rocciosa di Punta Pizzo, in Puglia

Una delle spiagge della Puglia migliori è senza dubbio quella di Punta Pizzo, che fa parte di quei 700 ettari che è il Parco Naturale Regionale Isola di Sant’Andrea. Tale isola sta su una superficie calcarea e infatti le sue coste sono rocciose, dove si trova il Gabbiano corso, una specie endemica del Mediterraneo. La parte migliore è la varietà di Punta Pizzo, perché è un mosaico ambientale di macchia mediterranea, quasi-steppe e acquitrini, portando a flora anch’essa molto variegata (mirto, asparago spinoso, timo, rosmarino, ginestre, orchidee, calendule).

Il parco è un paradiso. Si possono fare lunghe passeggiate, escursioni a cavallo o in bicicletta con sentieri ben segnalati. Come arrivare a Punta Pizzo? Da Gallipoli vi basta prendere la SS 101 verso Santa Maria di Leuca, andare sulla SS 274 e seguire le indicazioni. Per altre locations si può seguire sempre la stessa Litoranea. Così in macchina, ma se volete i mezzi ce ne sono diversi della Salento in Bus come il 31109, 31111 ed altri. Buona parte di questi partono dal parcheggio del cimitero. A livello di parcheggio ce ne sta uno vicino al Lido Punta Pizzo, ma ci sono anche quelli poco distanti come quello di Punta della Suina.

 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Alessandro Olivares (@alessandrolivares)

Per arrivare a piedi si può allungare per fare un percorsino direttamente dal centro di Gallipoli, facendosi la litoranea sud verso Santa Maria di Leuca. Si passa accanto a Pinta della Suina, passando per la Riserva Naturale e arrivando fino a Punta Pizzo. Sono una decina di km da fare in massimo 3 orette.

Adriano Bocci
Adriano Bocci


Articoli più letti

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur