Cosa fare a San Valentino in montagna? Scopri Bormio tra neve, natura e relax

Maria Bolettieri  | 05 Feb 2024
IS_490132040

San Valentino è il momento ideale per godere del clima invernale, volete trascorrerlo in montagna sulla neve ma non sapete cosa fare e dove andare: scoprite Bormio!
Tra cime imbiancate, panorami mozzafiato e cucina tradizionale la splendida conca alpina è perfetta per questo giorno speciale.
Cosa fare a San Valentino in montagna? Fate un’escursione con le ciaspole nel bellissimo paesaggio innevato, una gita notturna in slitta o affrontate un’adrenalinica discesa con gli sci.
Se preferite qualcosa di più tranquillo esplorate la cultura locale, cenate in un meraviglioso rifugio o tuffatevi nella serenità delle terme. Qui a Bormio, tra neve, natura e relax, le occasioni romantiche non mancano di certo! 

 

La Magnifica Terra di Bormio, perla delle Alpi Retiche

IS_1741477394
Siamo a due passi dalla Svizzera, in provincia di Sondrio, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio. Una grandiosa area naturale protetta che si estende per circa 130.700 ettari e tocca ben tre territori: Lombardia, Alto Adige e Trentino. Qui predomina l’ambiente di alta montagna dell’Ortles-Cevedale con vette che superano i 3.000 metri.
È in questa cornice, sul lato lombardo del Passo Stelvio che si colloca Bormio, la perla delle Alpi Retiche. La sua conca, situata a un’altezza di 1.225 metri, è attorniata da bellissime vallate: Valdidentro, Valfurva, Valle del Braulio e Valdisotto.
Cosa vuol dire Bormio? L’etimologia del suo nome è ancora incerta. Per alcuni studiosi si rifà all’indoeuropeo gwor pronunciato dagli antichi popoli locali come bhor  ovvero “caldo”. Per altri deriverebbe dalla divinità celtica delle acque sorgive nota come Bormo o Borvo.
IS_926114158
Per cosa è famosa Bormio? Conosciuta sin dai tempi dei romani per le meravigliose terme, entrò a far parte nel 1797, con l’appellativo medievale di “Magna Terra di Bormio et honorate valli”, della Repubblica Cisalpina. Oggi questa stupenda location costituisce il parco termale più grande delle Alpi. Ma Bormio è anche sinonimo di avventure outdoor sulla neve.
Qui infatti tra i 2.000 e i 3.000 metri vi è una magnifica ski area perfetta per gli amanti dello sci.
Bormio non è solo neve, è anche la patria del famoso amaro fatto con le erbe alpine che dalla Valle del Braulio prende il nome. Tra cucina e prodotti della tradizione, terme e incantevoli paesaggi imbiancati questo luogo è una perfetta destinazione per trascorrere San Valentino in montagna!

 

Bormio: tra neve e paesaggi fiabeschi

IS_1770711388
Passare San Valentino in montagna può essere un’esperienza indimenticabile e lo è ancor di più se trascorso sulla neve a Bormio. La lista delle cose da fare è ricca di opportunità romantiche!
Per chi ama sciare di certo Bormio Ski è fantastico per vivere questo giorno all’insegna dell’adrenalina con la vostra metà. Il comprensorio sciistico dispone di piste per tutti i gusti, persino la discesa mondiale con la pista Stelvio futura protagonista delle Olimpiadi Invernali 2026!
Cosa fare a Bormio se non si vuole sciare? Se preferite qualcosa di più tranquillo da qui partono numerosi itinerari per incamminarsi con le ciaspole ai piedi nei boschi innevati. Passeggiare insieme al partner alla scoperta di paesaggi imbiancati sarà davvero fiabesco. E se i cani sono la vostra passione, perché non approfittare di una gita notturna in slitta o dell’esperienza dello sleddog in compagnia degli amici a quattro zampe!

 

Un romantico San Valentino in montagna


Se condividete l’interesse per la storia, il Museo Civico di Bormio vi farà immergere nel passato, nell’arte e nell’etnografia di questo borgo di montagna e nella sua cultura tradizionale.
Cosa c’è di più rilassante di una giornata di relax a Bormio circondati dalla neve accanto al vostro partner. Quale modo migliore per assicurarsi il romanticismo di un perfetto San Valentino in montagna se non ammirando gli incantevoli panorami immersi nelle terme!
Quante terme ci sono a Bormio? Dalla Sorgente Cassiodoro scoperta nel VI secolo d.C., a quella di San Martino venuta alla luce nel 1860, si possono contare addirittura 9 sorgenti che prendono vita dal gruppo dell’Ortles. Sono comprese fra quota 1.250 e 1.480 metri e la temperatura varia fra i 36 e 42 gradi. Molte di queste sono irraggiungibili mentre alcune sono state incanalate nei complessi che ancora oggi attirano gli amanti del benessere. Sono il Grand Hotel Bagni Nuovi, Bagni Vecchi e Bormio Terme a farvi immergere nelle calde acque, circondati da magnifici panorami!
E se siete affascinati dalle vicende di una delle coppie più contrastate della storia italiana, sempre in Lombardia c’è un percorso di trekking veramente affascinante. Giunge fino al
Castello dell’Innominato: il luogo che ispirò Manzoni per “I Promessi Sposi”!

Maria Bolettieri
Maria Bolettieri

Lucana di nascita e nomade per vocazione, ama viaggiare a 360°. Da sempre affascinata dalla scrittura e dal mondo del turismo, ha realizzato itinerari e audioguide per diversi Tour Operator, agenzie di viaggio e musei. Come web editor racconta le sue passioni (Travel, Food e DIY) collaborando con blog a tema. Dal trekking urbano alle passeggiate nella natura, è sempre un buon momento per godere della bellezza che ci circonda e trasmetterla con le parole.



Ultimi Articoli

©  2024 Valica Spa. P.IVA 13701211008 | Tutti i diritti sono riservati.
Per la pubblicità su questo sito Fytur